Pubblicato il

Politica, nasce il Terzo Polo

TARQUINIA. repubblicani e socialisti hanno formato un gruppo unico al consiglio comunale Nel partito dell’edera il segretario storico Giovanni Agate lascia spazio al giovane Pietro Serafini

TARQUINIA. repubblicani e socialisti hanno formato un gruppo unico al consiglio comunale Nel partito dell’edera il segretario storico Giovanni Agate lascia spazio al giovane Pietro Serafini

TARQUINIA – Nella città etrusca nasce il ‘’Terzo polo’’. I Repubblicani e i Socialisti hanno infatti formato un unico gruppo al consiglio comunale, per istituire una forza politica di “centro” nata per l’interesse della città. A darne notizia è il consigliere Santino Pelucco che spiega: «L’unione si è concretizzata perché confrontandoci abbiamo trovato convergenze politiche e programmatiche per la salvaguardia del nostro territorio, per rilanciare il turismo, l’agricoltura, l’artigianato, il terziario, per sviluppare ricchezza e occupazione. Ci confronteremo sui temi sopra elencati, sia con il Pd e l’Udc che in questo momento sono parte integrante di questa amministrazione, sicuri di trovare anche un accordo politico per continuare ad amministrare insieme nella prossima legislatura. Infine siamo sempre disposti e disponibili nei confronti di tutte le forze di “centro” per formare insieme un gruppo forte e coeso nell’interesse della città».
Intanto, il consiglio direttivo dei Repubblicani rende noto che all’interno del partito è stata avviata una «piccola ma significativa rivoluzione».
«Il segretario storico del partito Giovanni Agate, attuale assessore al Patrimonio e al Bilancio presso l’Università Agraria di Tarquinia passa il testimone al giovane e dinamico Pietro Serafini – si legge in una nota – Il cambio generazionale si compie al termine di una intensa e appassionata disamina politica da parte dell’assemblea degli iscritti che si è conclusa con la necessità, concordemente sentita, di dare nuovo impulso e maggior vigore all’azione repubblicana nella città e nel territorio».
Il neo segretario si è detto orgoglioso della funzione assegnatagli e ha annunciato che si avvarrà, in primo luogo, della collaborazione di una nutrita compagine giovanile, ma allo stesso tempo non mancherà, di volta in volta, di consultare gli esperti del partito ogni qualvolta se ne presenterà l’esigenza.
Particolarmente festeggiato il segretario uscente per la condotta tenace e assidua esercitata per lunghi e difficili anni e in modo particolare nei momenti più critici della storia del partito: «In definitiva si deve a lui se la tradizione repubblicana di Tarquinia è stata preservata».

ULTIME NEWS