Pubblicato il

Poliziotto uccide un senegalese con un colpo di fucile

CIVITAVECCHIA – Si chiamava Chehari Behari Diouf il 42enne di origine senegalese ucciso questa mattina da un colpo sparato da un poliziotto del commissariato locale con un fucile a pompa. Colpo che è bastato ad uccidere l’uomo, attorno alle 8.30, in via Sposito, a Campo dell’Oro. Qui l’agente, per motivi ancora tutti da chiarire, ha fatto fuoco contro l’africano colpendolo alla gamba destra e compromettendo l’arteria femorale dell’uomo che è deceduto dopo pochi minuti all’ospedale San Paolo. Sull’episodio indaga la Polizia che ha già ascoltato alcuni testimoni, mentre al poliziotto coinvolto sarebbe già stato eseguito lo stub. Il senagalese viveva da circa 20 anni a Civitavecchia e abitava in una villetta in affito con alcuni fratelli, accanto proprio all’abitazione del poliziotto. Questa mattina, secondo le prime ricostruzioni, ci sarebbe stata una violenta lite proprio nei pressi della villetta degli africani: lite che ha portato il poliziotto a scendere in strada e ad intervenire. Poi sarebbe partito il colpo. L’agente è atteso in Procura per essere interrogato dal pm che sta coordinando le indagini, la dottoressa Cotronei. Sul posto, questa mattina, sono intervenuti i colleghi dell’agente coinvolto, e anche la scientifica per i rilievi del caso. (SEGUE) 

ULTIME NEWS