Pubblicato il

Polverini: "Discarica ad Allumiere? Dal Campidoglio nessuna indicazione"

Lo ha detto il Presidente della Regione a margine dell'audizione in commissione parlamentare Ecomafia

Lo ha detto il Presidente della Regione a margine dell'audizione in commissione parlamentare Ecomafia

ALLUMIERE – Nei giorni scorsi il Comune di Roma ha indicato Allumiere come sito idoneo a sostituire Malagrotta. Ma la presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, sull’argomento frena. Intervenuta oggi a margine dell’audizione alla commissione parlamentare Ecomafia, la governatrice del Lazio rispondendo ai cronisti sull’argomento è stata lapidaria. «Allumiere? Quando il Comune di Roma ce lo comunicherà ne discuteremo. Per ora la Regione non ha avuto indicazioni formali dal Campidoglio». La Polverini ha anche aggiunto: «Non è che a Malagrotta ci si trovi così per caso. Quasi il 90% dei gestori del ciclo dei rifiuti è privato – ha spiegato la governatrice del Lazio – e quasi l’80% fa capo ad una sola persona, in una discarica che forse, non adesso ma tanti anni fa, poteva anche essere espropriata per interesse pubblico». «Così non è andata – ha concluso la Polverini – e per questo ci troviamo in questa situazione». «Il Comune di Roma – ha ribadito il presidente della Regione Lazio – non ci ha notificato una posizione alternativa a Malagrotta. Stiamo immaginando la possibilità di scegliere il sito con un bando pubblico, se ciò non crea un allungamento dei tempi che non ci possiamo permettere. Noi ci siamo insediati da poco – ha proseguito la Polverini – e dunque è un ragionamento embrionale. Malagrotta comunque è satura ed è necessario trovare un sito alternativo. Entro settembre – ha concluso – porteremo il piano rifiuti in commissione consiliare, naturalmente dopo aver sentito le associazioni e le realtà locali»

ULTIME NEWS