Pubblicato il

Polverini: "Grazie Civitavecchia"

Il presidente della Regione Lazio ha espresso la volontà di realizzare un'opera tangibile per la città per "ricompensarla" dell'impegno messo in campo per la gestione dell'emergenza immigrati. Nel pomeriggio gli ultimi tunisini hanno lasciato la De Carolis

Il presidente della Regione Lazio ha espresso la volontà di realizzare un'opera tangibile per la città per "ricompensarla" dell'impegno messo in campo per la gestione dell'emergenza immigrati. Nel pomeriggio gli ultimi tunisini hanno lasciato la De Carolis

CIVITAVECCHIA – «Un’opera tangibile per i cittadini di Civitavecchia che hanno saputo affrontare l’emergenza legata ai tunisini in un clima sereno, di accoglienza e serenità». Questa la promessa del governatore del Lazio Renata Polverini che ha annunciato l’intenzione di voler realizzare un’opera concreta per la città, in accordo con l’amministrazione locale che la indicherà. «Voglio pubblicamente ringraziare il Comune di Civitavecchia, il sindaco, la sua Giunta e tutta la cittadinanza – ha spiegato Polverini – sono andata personalmente alla caserma De Carolis per monitorare la situazione da tutti i punti di vista. Ci sono poi tornata ed ho trovato un clima ottimo. C’è stato un comportamento ammirevole. Ho trovato un clima ottimo e sereno sia in caserma che in città. Bisogna far notare questo». Intanto gli ultimi tunisini hanno lasciato la caserma: la De Carolis ha ufficialmente chiuso i battenti. «L’operazione accoglienza è riuscita alla perfezione» ha sottolineato il sindaco Moscherini, ringraziando tutti coloro che hanno contributo all’ottima gestione del centro, nessuno escluso. «Ora, per quanto riguarda il futuro della ex caserma – ha aggiunto – per un periodo non definito rimarrà sorvegliata dagli agenti del commissariato di Polizia. Ovviamento stiamo pensando a cosa ne sarà di una struttura che questa vicenda ci ha fatto riscoprire e che può essere preziosa per numerosi progetti, fermo restando che rimaniamo in contatto e a disposizione del Governo per ogni evenienza».

ULTIME NEWS