Pubblicato il

Porto, boom di arrivi e partenze

Cinquantaquattro navi movimentate tra crociere e Autostrade del Mare, tra domani e domenica quarantacinque traghetti in transito. Giornate intense che testimoniano una scommessa vinta per lo scalo di Civitavecchia. Il direttore generale della Rome Cruise Terminal Mauro Patuzzi: «Settori che si confermano importanti, il trend è sempre in aumento e le prospettive sono buone»

Cinquantaquattro navi movimentate tra crociere e Autostrade del Mare, tra domani e domenica quarantacinque traghetti in transito. Giornate intense che testimoniano una scommessa vinta per lo scalo di Civitavecchia. Il direttore generale della Rome Cruise Terminal Mauro Patuzzi: «Settori che si confermano importanti, il trend è sempre in aumento e le prospettive sono buone»

CIVITAVECCHIA –  Cinquantaquattro navi movimentate, tra crociere ed Autostrade del Mare. Sono questi i numeri del porto in questo finesettimana caldo ferragostano: numeri che confermano l’importanza dello scalo cittadino nel Mediterraneo. Non preoccupa più di tanto il settore delle crociere: in realtà di giorni ben più impegnativi ce ne sono stati nei mesi scorsi e ce ne saranno a settembre. «D’altronde – ha spiegato il direttore generale del Rome Cruise Terminal Mauro Patuzzi – chi ha deciso di trascorrere Ferragosto in crociera è già partito da tempo. Le altre giornate calde le avremo infatti a settembre ed ottobre, con punte di nove navi al giorno». Per quanto riguarda questo weekend, invece, saranno movimentati circa 22 mila passeggeri, la metà dei quali il giorno di ferragosto, con nove navi complessive nei tre giorni. «Le crociere si confermano un settore importante – ha aggiunto Patuzzi – il trend è sempre in aumento e le prospettive sono buone. Grazie alla preziosa collaborazione con l’Autorità Portuale il porto sta rispondendo in maniera positiva a questa crescita costante». Per i prossimi anni, ovviamente, dovranno sbloccarsi, come più volte sottolineato anche dal presidente dell’Autorità Portuale Fabio Ciani, i finanziamenti del Governo. Le banchine iniziano a scarseggiare «e finora abbiamo potuto garantire il massimo – ha aggiunto Patuzzi – proprio grazie alla disponibilità e collaborazione di tutti». Se per le crociere quindi si tratta di giornate intense, ma non eccessivamente preoccupanti, saranno prese d’assalto le Autostrade del Mare che confermano ancora una volta come si tratti, per Civitavecchia, di una scommessa vinta. Tra domani e domenica sono 45 i traghetti in transito: domani sono 11 partenze e altrettanti arrivi, domenica 12 partenze e 11 arrivi. Un flusso consistente che non ha spaventa l’Autorità portuale e quella Marittima che mettono in campo tutte le energia per garantire la massima sicurezza e tranquillità nello svolgimento di tutte le operazioni.

ULTIME NEWS