Pubblicato il

Porto turistico, Mazzola alza la voce

L’amministrazione comunale attacca il centrodestra «Come al solito il Pdl non si è documentato»

L’amministrazione comunale attacca il centrodestra «Come al solito il Pdl non si è documentato»

TARQUINIA – «Ennesimo caso di superficialità e disinformazione. Parole date alla stampa solo per fare rumore». È un sindaco arrabbiato quello che interviene sulla vicenda del porto turistico. «Non voglio alimentare questa inesistente e inutile ‘bagarre’ – dice mazzola rispondendo al Pdl – dal momento che questa amministrazione crede nei numerosi vantaggi che porterebbe un porto turistico per il quale ha lavorato e sta lavorando senza sosta, contando di portare a termine l’iter procedurale e offrire ulteriori opportunità di sviluppo e crescita a Tarquinia. È per questa ragione che mi limiterò ad enunciare i fatti anche a rischio di essere meno divertente delle trame da telenovela, con pathos e colpi di scena, che propone il Pdl». «In tre anni – spiega Mazzola – abbiamo convocato una conferenza di servizi; chiesto il parere di competenza al dipartimento del Territorio, direzione regionale territorio-Urbanistica della Regione Lazio; sollecitato più volte, anche verbalmente, detto parere; approvato le osservazioni al Ptp; deliberato in consiglio comunale l’approvazione delle osservazioni istituzionali e ratifica delle istanze di rettifica dei corsi delle acque pubbliche – osservazione istituzionale porto turistico; deliberato in giunta comunale il piano stralcio per l’assetto idrogeologico – condivisione esiti studio di verifica idraulica del tratto focivo del fiume Marta fornito dalla Martana srl; rimessa la decisione della Conferenza Unificata Stato – Regione». «Come al solito – conclude – il Pdl non si è documentato. Se non voleva chiedere agli uffici comunali bastava che chiedesse ai proponenti del progetto che sicuramente avrebbero confermato l’interesse e la partecipazione del Sindaco a conferenze e riunioni».

ULTIME NEWS