Pubblicato il

Precettazione, i vigili rilanciano

I sindacati insorgono chiedendo la revoca dell’ordine di servizio firmato dal comandante Carlo Sisti Le parti sociali parlano di imposizioni illegittime sugli orari degli straordinari. Marietta Tidei (Pd): «Moscherini non sa gestire questa situazione» Il primo cittadino all’attacco: «Sui problemi della categoria ci stiamo lavorando, lo sciopero della Polizia municipale è un ricatto alla città»

I sindacati insorgono chiedendo la revoca dell’ordine di servizio firmato dal comandante Carlo Sisti Le parti sociali parlano di imposizioni illegittime sugli orari degli straordinari. Marietta Tidei (Pd): «Moscherini non sa gestire questa situazione» Il primo cittadino all’attacco: «Sui problemi della categoria ci stiamo lavorando, lo sciopero della Polizia municipale è un ricatto alla città»

VIGILICIVITAVECCHIA – Sempre più tesi i rapporti tra il sindaco Moscherini e la Polizia municipale, dopo la precettazione del Prefetto di Roma relativa alla giornata di ieri e a quella di Santa Fermina, per le quali i vigili avevano programmato l’astensione dal lavoro in cerca di soluzioni relative alla situazione di precarietà vissuta dal comando di via Braccianese Claudia. Il primo cittadino nella mattinata di ieri ha ribadito la sua contrarietà allo sciopero degli agenti: «E’ una vergogna – ha dichiarato – appare come un ricatto non verso l’amministrazione comunale ma verso la città». Ha quindi scisso il problema in due filoni, parlando prima del trattamento retributivo, poi dell’organico. «Sono sempre stato d’accordo con le proteste dei sindacati – ha proseguito Moscherini – gli uffici stanno già elaborando la pianta organica per vedere quanti vigili servono alla città. Dobbiamo intanto cambiare le mansioni degli operatori, non possono prima rilasciare e poi controllare le stesse licenze». Infine ha presentato degli interrogativi riguardanti il cambio di mansioni di alcuni agenti di Polizia municipale, trasferiti in passato in altri settori del Comune: «Se la situazione fosse rimasta com’era questi problemi non ci sarebbero stati». Intanto la tensione è salita e il Sulpm, sindacato di categoria, ha stigmatizzato il comportamento del Sindaco, lamentando il fatto che i vertici del comando avrebbero precettato anche gli straordinari, obbligando ieri sera alcuni operatori a lavorare fino a mezzanotte. Una situazione che potrebbe portare ad ulteriori prese di posizione delle parti sociali, che reputano la vicenda di competenza del Pincio e non del Prefetto, oltre a ritenere immotivata la revoca forzata dell’assemblea sindacale e fuori dai parametri l’ordine di servizio firmato dal comandante Carlo Sisti, del quale domandano la revoca. Un punto sul quale si è soffermato anche il sindacato Rdb-Cub: «Il Sindaco deve semplicemente ricevere la comunicazione, non deve autorizzare nulla». Incisivo l’intervento del consigliere del Partito democratico Marietta Tidei: «E’ vergognoso che Moscherini ricorra alla precettazione del Prefetto – ha fatto sapere – se continua a pensare che questi debbano essere i rapporti con i vigili urbani, dimostra che non è capace di gestire una situazione risolvibile».

ULTIME NEWS