Pubblicato il

Primi sequestri di funghi ferlenghi: oggi il via alla riserva

FUNGHITARQUINIA – Oggi parte ufficialmente l’apertura della nuova riserva dei funghi Ferlenghi istituita dall’Università Agraria per i soli utenti tarquiniesi al Pianoro della Civita, gia debitamente tabellata con le indicazioni previste per la raccolta. E mentre è in atto un’attività di informazione capillare per rispettare le regole della raccolta, ieri è stato effettato il primo sequestro di otre tre kg. di funghi ad un residente di Civitavecchia, che non rispettava le modalità previste dalla legge regionale. Tutto si è svolto sotto gli occhi del presidente dell’Università Agraria Alessandro Antonelli, che rientrava da un sopralluogo ai terreni della ‘Civita’ insieme agli assessori Giovanni Battista Agate e Gino Stella, e ai volontari dell’Aeop per verificare lo stato dei lavori necessari per l’apertura della riserva. Quindi appena immessi sulla strada in direzione Tarquinia, il presidente Antonelli notava una persona posta in sotto le ‘arcatelle’ dell’acquedotto romano che raccoglieva dei funghi con una busta di plastica in mano. A questo punto Antonelli e altri gli amministratori dell’Agraria presenti hanno subito allertato la Polizia Ittico Venatoria per accertare quanto riscontrato. Infatti secondo gli agenti ambientali prontamente arrivati sul posto venivano riscontrate diverse violazioni. Al civitavecchiese preso con le mani nel sacco, infatti è stata contesta la raccolta di numerosi funghi fuori dal periodo previsto, con la busta di plastica non consentita e quindi senza cestino, con il sequestro immediato dei fughi trovati in suo possesso. Sembrerebbe infatti che in barba a quanto previsto, avrebbe raccolto anche una notevole quantità di funghi di piccola misura, che se tolti dal terreno danneggiano il ciclo ambientale di riproduzione dei Ferlenghi. “E’ capitato tutto per caso – riferisce il presidente Antonelli – però questa è la dimostrazione che non c’è rispetto delle regole. Adesso con questa ‘riserva’ per i soli tarquiniesi le cose cambieranno, e la task force attivata per fare una azione di informazione, prevenzione e controllo grazie alla preziosa collaborazione della Polizia Ittico Venatoria e dei volontari dell’Aeop sta portando alla luce i primi risultati”. Quello della raccolta fuori periodo e senza misura dei funghi Ferlenghi, è un problema che grazie a questa iniziativa della ‘riserva’ dell’Agraria potrà limitare un problema che è riferito in particolare a questo tipo di persone come il civitavecchiese di ieri ‘preso’ a violare le regole della raccolta funghi a Tarquinia in modo lampante, danneggiando il resto della collettività che vede nella raccolta dei funghi un utile passatempo.

ULTIME NEWS