Pubblicato il

Problemi igienici, chiusi due locali

CIVITAVECCHIA – Giro di vite contro l’omessa osservanza delle norme igieniche nei pubblici esercizi di Civitavecchia. Un piano di controllo già messo in cantiere dalle forze dell’ordine, la cui attuazione è stata accelerato dopo che un ristorante cittadino è stato pesantemente sanzionato e fatto chiudere per motivi sanitari. Così sono partite le ispezioni a largo raggio: Polizia di Stato e vigili urbani, insieme al personale della Asl Roma F, hanno effettuato una serie di controlli amministrativi in diversi esercizi pubblici della città. Cinque i locali, tra bar e ristoranti, finiti nel mirino degli agenti, due dei quali trovati in difetto. All’interno di un bar in zona periferica sono state infatti riscontrate anomalie legate alla cattiva conservazione dei cibi, la presenza di alimenti scaduti da parecchi mesi, oltre ad una pessima condizione igienico-sanitaria degli ambienti. Stesso discorso per quanto riguarda il ristorante: alle forze dell’ordine e alla Asl non è sfuggita una serie di irregolarità legate alla conservazione degli alimenti.
Terminati i controlli, gli agenti del commissariato, il personale della Polizia municipale e quello della Asl Roma F hanno disposto il sequestro dei cibi avariati e la successiva distruzione, mentre i due locali controllati sono stati chiusi e i titolari denunciati alle autorità competenti.

ULTIME NEWS