Pubblicato il

Protezione Civile a Prata d’Ansidonia

CIVITAVECCHIA – E’ partita alle 24 in punto di ieri la colonna mobile della Protezione Civile di Civitavecchia. Del gruppo fanno parte otto volontari, equipaggiati con tre automezzi, una torre-faro, due tende pneumatiche da campo, un gruppo elettrogeno ed altre attrezzature. Della colonna mobile ha fatto parte anche un mezzo dell’Associazione Radioamatori Italiani. Una volta arrivati al centro di coordinamento dei soccorsi, nel cuore della notte, la delegazione civitavecchiese è stata inviata alla località di Prata d’Ansidonia, dove è giunta alle 6 di mattina, unitamente ad una delegazione della Protezione Civile di Cerveteri. I componenti il nucleo sono stati i primi soccorritori in assoluto che hanno raggiunto il paese, nei pressi di Campo Imperatore, arroccato su un costone di roccia.
“L’intera popolazione di Prata d’Ansidonia è sfollata – spiega il coordinatore del gruppo, Enrico Bassanelli – e avevano passato la notte in auto. Gran parte delle abitazioni sono lesionate, pertanto è stato stabilito di montare una tendopoli per dare riparo alla popolazione”.
A parte quelle trasportate con la colonna mobile, le tende sono state fornite dal coordinamento dei soccorsi; la dotazione del gruppo lo rende per il resto autonomo in fatto di energia e comunicazioni. Il servizio, coordinato in loco da Bassanelli e da Civitavecchia dal comandante della Polizia Municipale Gian Carlo Sisti, prevede il cambio dell’organico dopo una settimana di operazioni.

ULTIME NEWS