Pubblicato il

Prove d'orchestra 2009: ultimi appuntamenti a Ladispoli

Si chiude la assegna di concerti che ha già toccato Allumiere, Cerveteri, Moricone e San Vito Romano Nella città balneare due serate il 5 e 8 luglio alle 21,30

Si chiude la assegna di concerti che ha già toccato Allumiere, Cerveteri, Moricone e San Vito Romano Nella città balneare due serate il 5 e 8 luglio alle 21,30

LADISPOLI – Si chiude con un ottimo successo di pubblico la Rassegna Musicale Prove d’Orchestra, la serie di concerti completamente gratuiti di gruppi musicali organizzati dalla Scuola Popolare di Musica di Donna Olimpia e promossi dall’Assessorato alle Politiche Culturali della Provincia di Roma con il contributo della Regione Lazio Assessorato alla Cultura, Spettacolo e Sport. Gli ultimi due concerti si terranno domenica 5 luglio e mercoledì 8 luglio alle ore 21,30 a Ladispoli presso lo spazio archeologico La Grottaccia in Via Rapallo.  Domenica 5 luglio si terrà il concerto A Pusteggia – Napoli dalla strada all’opera con Nando Citarella e la Compagnia La Paranza. La serata è un omaggio alla musica degli ambulanti, conosciuta anche come ‘a pusteggia, una tradizione musicale napoletana che utilizza tecniche, ritmi e strutture poetiche che uniscono due forme di culture: quella della strada, caratterizzata dalla cultura orale e quella del salotto, più legata alla cultura scritta. Fortemente sostenuta dal popolo, tanto che alcuni grandi autori si servivano del ‘cuncertino’ per provare le loro composizioni in pubblico, i Posteggiatori sono una realtà musicale molto radicata nel tessuto urbano napoletano: ancora oggi infatti è possibile assistere ai loro concerti che sono molto seguiti dal pubblico locale.
Lo spettacolo di chiusura si terrà invece mercoledì 8 luglio con il concerto Il novecento musicale fra pianoforte a quattro mani e canzone napoletana con il soprano Carla Polce e i musicisti Tiziana Perna e Manfredo Dorindo di Crescenzo al pianoforte.
Gli artisti daranno vita ad uno spettacolo dai due volti: nella prima parte verranno suonati brani per pianoforte a quattro mani di compositori quali Grieg e Rachmaninoff, mentre la seconda parte sarà dedicata alla canzone napoletana d’autore, e sarà un’occasione per sentire alcune delle melodie napoletane più famose nel mondo, come Anema e core, Torna a Surriento e Marechiaro.
Prove d’Orchestra è una manifestazione unica nel suo genere perché unisce all’ascolto della musica un preciso percorso culturale: ogni concerto infatti è preceduto da una breve conferenza di presentazione degli strumenti musicali utilizzati e da una illustrazione dei brani eseguiti. E’ un’occasione per conoscere i linguaggi artistici musicali attraverso la partecipazione, parla d’ordine dell’ormai trentennale esperienza musicale della Scuola Popolare di Musica di Donna Olimpia.

Il Programma

DOMENICA 5 LUGLIO – ORE 21.30
Comune di Ladispoli – “La Grottaccia” Spazio archeologico di via Rapallo

‘A Pusteggia – Napoli dalla strada all’opera con Nando Citarella e la compagnia la Paranza – Ennio D’Alessandro (clarinetto e ciaramella), Mauro De Vita (fagotto), Riccardo Medile (chitarra e oud), Salvatore Zambataro (fisarmonica e clarinetto) e Nando Citarella (voce, tammorra e marranzano)

A Napoli la musica degli ambulanti, detta ‘a pusteggia, è sempre stata fortemente sostenuta dal popolo, tanto che alcuni grandi autori si servivano del ‘cuncertino’ per provare le loro composizioni in pubblico. Ancora oggi si incontrano gruppi di Gavottisti e di Posteggiatori specialmente in via Roma (Toledo) in prossimità della Galleria Umberto, dove i Professori con la loro musica riuniscono un pubblico numeroso. I Posteggiatori hanno fatto da ponte tra due forme di culture: quella della strada (cultura orale) e quella del salotto (cultura scritta o colta) usando tecniche, ritmi e strutture poetiche diverse tra loro, non a caso molti autori vissuti a cavallo tra l’800 e il ‘900 si ispirarono proprio a questi artisti per i loro componimenti, riuscendo anche ad ingaggiarli in feste o caffè. Questi gruppi poi si distinguevano dai Posteggiatori facendosi chiamare Gavottisti, la differenza fondamentale tra le due categorie era data dalla formazione del Concertino, i Posteggiatori avevano un organico formato da uno o due mandolini, due chitarre, un violino e un basso tuba o bombardone e voce; i gavottisti avevano un diverso organico formato da chitarra, mandolino, ottoni, violino, fisarmonica e voci.

DOMENICA 8 LUGLIO – ORE 21.30
Comune di Ladispoli – “La Grottaccia” Spazio archeologico di via Rapallo

Il novecento musicale fra pianoforte a quattro mani e canzone napoletana con Carla Polce (soprano), Tiziana Perna (pianoforte) e Manfredo Dorindo Di Crescenzo (pianoforte)

Carla Polce, Tiziana Perna e Manfredo Dorindo Di Crescenzo, artisti di consumata esperienza e affermati solisti della Corelli Chamber Orchestra, danno vita ad uno spettacolo dai due volti. La prima parte ha per titolo “Danzando sul pianoforte” e comprende brani per pianoforte a quattro mani di Grieg, Faurè, Rachmaninoff; la seconda, dedicata alla canzone napoletana d’autore, comprende opere famose in tutto il mondo quali “Munasterio ‘e Santa Chiara”, “Torna a Surriento”, “Anema e core”, “Marechiare”, “Core ‘ngrato”.

ULTIME NEWS