Pubblicato il

Provinciali, a Tarquinia Meroi vola con il 54,03%

Grattarola, del centrosinistra, si ferma al 33,19%. Nella città etrusca confermato il testa a testa tra Pd (29,63%) e Pdl (28,14%). A seguire l'Udc (13,6%) e il Popolo etrusco che con l'8,69% è la quarta forza cittadina

Grattarola, del centrosinistra, si ferma al 33,19%. Nella città etrusca confermato il testa a testa tra Pd (29,63%) e Pdl (28,14%). A seguire l'Udc (13,6%) e il Popolo etrusco che con l'8,69% è la quarta forza cittadina

TARQUINIA – È Marcello Meroi il nuovo presidente della Provincia di Viterbo. Sette le liste collegate al candidato del centrodestra: Il Popolo della libertà, l’Unione di centro, Popolo etrusco nel Pdl, Meroi presidente, Tuscia vola autonomia del territorio, Lega Lazio e Fiamma tricolore. Tre invece le liste con il candidato del centrosinistra Federico Grattarola: Partito democratico, Democratici per la Tuscia, Alleanza riformista per la Tuscia. Per Saladino: Di Pietro Italia dei valori, sinistra ecologia e libertà, Rifondazione comunista, sinistra europea-Comunisti italiani. Per Stefano Bossi Lega Tuscia e per Danila Annesi la lista Forza Nuova.
A Tarquinia, per il rinnovo del consiglio provinciale hanno votato il 65,68% degli aventi diritto, pari a 8.986 persone (220 schede bianche, 269 le schede nulle per un totale di voti non assegnati pari a 489). Nel comune etrusco ha avuto la meglio il candidato alla carica di presidente della Provincia di Viterbo, Marcello Meroi del centrodestra, che ha ottenuto il 54,03% delle preferenze, pari a 4.591 voti. A seguire il candidato del centrosinistra, Federico Grattarola con il 33,19% (2.820 voti), Raffaele Saladino con l’11,71% (995), Stefano Bossi con lo 0,73% (62) e Danila Annesi 0,34% (29). Nella città etrusca il Pd si conferma il primo partito della città che con la candidatura di Armando Palmini ha ottenuto il 29,63% delle preferenze, pari a 2.465 voti; a seguire il Pdl che si è attestato con Sergio Benedetti al 28,14% (2.341 voti). Terzo partito della città si piazza l’Udc (13,6%) che ha proposto il giovane Alfio Meraviglia. Quarta forza cittadina è il Popolo etrusco nel Pdl, rappresentato da Renzo Rosati che ha ottenuto l’8,69% delle preferenze pari a 723 voti. Segue Sinistra ecologia e libertà con Giovanni Leoni il 5,29%, Di Pietro Italia dei valori (Giuseppe Anelli) 4,42%; Democratici per la Tuscia (Fabiola Cenci) con 3,5%, Fiamma tricolore destra sociale (Marco Calisti) 2,09%. A seguire ancora Tuscia Vola (Roberto Tomassini) con lo 0,79%; a parimerito con lo 0,72% Lega Tuscia Bossi (Maurizio Tocchi) e Lega Lazio (Giancarmine La Torella); Forza Nuova (Stefania Spinelli) con lo 0,31%; Alleanza Riformista per la Tuscia (Mauro Giovanale) 0,22% ed infine Meroi presidente (Matilde Mancini) con lo 0,18%.

ULTIME NEWS