Pubblicato il

Quale futuro per Croce Rossa e 118?

CIVITAVECCHIA -di VALENTINA CERRONE
«Qual’ è il futuro della Croce Rossa di Civitavecchia e del servizio 118?»
Se lo chiede il capogruppo del Pd, Marco Piendibene, che in un’interrogazione urgente presentata ieri mattina, ha evidenziato i rischi reali che correrebbero le 2 organizzazioni a Civitavecchia. « Interroghiamo il Sindaco su quali provvedimenti intendano intraprendere per garantire la permanenza della CRI e del 118 nella nostra città. Risulta – continua Piendibene – che la Croce Rossa abbia necessità di nuovi locali e che abbia ricevuto un impegno da parte del comune mentre, per quanto riguarda l’Ares (che svolge il servizio 118 presso l’autoparco in via Braccianese Claudia il problema sembrerebbe più inderogabile. I locali dell’autoparco risulterebbero non a norma e, da un paio di anni, alle rassicurazioni del Comune per un intervento risolutivo non sono seguiti i fatti. Il rischio è che il servizio del 118 venga ospitato altrove e che Civitavecchia possa perdere un presidio così importante Attendiamo dunque – conclude Piendibene – un intervento tempestivo di risposta (anche a mezzo stampa visti i tempi biblici a cui siamo giunti per la discussione delle interrogazioni in Consiglio Comunale)».

ULTIME NEWS