Pubblicato il

"Anche Civitavecchia alzi la voce"

CIVITAVECCHIA – Sulla scia dell’iniziativa avviata dal sindaco di Tarquinia Mauro Mazzola, il segretario dell’Udc Marco Di Gennaro sollecita anche Civitavecchia ad alzare la voce in tema di sanità. Plaude proprio all’operato del primo cittadino del comune viterbese “che – ha spiegato – minacciando fuoco e fiamme, smuovendo gli enti sovraordinati, mettendoci la faccia in prima persona a difesa dell’ospedale della sua città è riuscito a portare al tavolo del confronto la presidente Polverini. “Soluzioni condivise tenendo conto delle esigenze del territorio”: questa è la formuletta magica alla base di una rivendicazione che, lungi dall’essere difesa di privilegi, sta ad indicare il giusto metodo con il quale le varie istituzioni si devono rapportare tra loro. Come responsabile della sanità Mazzola ha sentito forte tale ruolo e non ha esitato nell’alzare la sua voce per difendere il fondamentale diritto alla salute dei suoi concittadini”. Secondo Di Gennaro, infatti, così facendo Mazzola è riuscito anche a restituire alla politica la sua centralità nella vita pubblica “contro ogni tentativo di deriva economico-tecnicistica il più delle volte – ha aggiunto – avulsa da una reale conoscenza delle esigenze sanitarie dei diversi territori. E mentre Mazzola , moderatamente soddisfatto del primo incontro con la Polverini, si prepara al prossimo incontro con la presidente per la prossima settimana, Civitavecchia sta ancora aspettando una risposta al “telegramma” (sic) con il quale il sindaco Moscherini, due mesi fa, ha chiesto un incontro alla Polverini. E mentre noi aspettiamo, nel garbato e colpevole silenzio di molti degli interessati, a Roma si consuma l’ulteriore depotenziamento dell’assistenza sanitaria nel nostro territorio con la quasi matematica certezza che, come ebbi già a dire, anche questa volta saremo “cornuti e mazziati”. Mentre aspettiamo il risveglio dei dormienti, riteniamo indispensabile che le forze politiche e sociali della città si confrontino sullo scottante tema della sanità alla ricerca di una linea comune da portare avanti con fermezza e determinazione a difesa dei nostri diritti”. In quest’ottica l’Udc chiederà la convocazione urgente di un Consiglio Comunale aperto sulle questioni sanitarie “chiamando anche i cittadini – ha aggiunto Di Gennaro – a far sentire la loro voce come Tarquinia ed il suo sindaco ci hanno ancora una volta dimostrato”.

ULTIME NEWS