Pubblicato il

"Anziani in acqua": ottimo il bilancio dell'iniziativa

CIVITAVECCHIA – «Un modo per combattere la solitudine, prevenire la depressione, migliorare l’umore e soprattutto la salute». Il coordinatore del settore ‘‘Salute pubblica, medicina preventiva e riabilitativa’’ della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia, Enrico Iengo, ha sintetizzato così il progetto che ha coinvolto, oltre all’ente bancario, anche la Coser, l’Auser e il centro sociale ‘‘Anna Magnani’’, per dei corsi di nuoto per anziani che si sono svolti in questi mesi alla piscina comunale e allo Sports Garden. «Abbiamo coinvolto oltre 240 persone – ha spiegato soddisfatto il presidente della Cosersport Cesare Muzi – oltre ai bambini diversamente abili delle scuole del comprensorio abbiamo dato la possibilità anche ai meno giovani di poter frequentare dei corsi di nuoto, seguiti da assistenti qualificati, ma anche da Fabio De Santis, tecnico di Damiano Lestingi. I FONDAZIONEpartecipanti hanno dimostrato tutti interesse, impegno e buona volontà: per questo non possiamo non essere soddisfatti». Il presidente della Fondazione Ca.Ri.Civ. Vincenzo Cacciaglia ha sottolineato l’importanza della sinergia delle associazioni per progetti comuni, dai risultati sempre migliori. «Quest’anno tra Auser e Anna Magnani sono stati raggiunti oltre 240 ‘‘diversamente giovani’’, come preferisco chiamarli – ha spiegato – il prossimo anno cercheremo di coinvolgere ancora più enti». Soddisfatti sia Ferrero Galli che Claudio Stefanini, presidenti dell’Auser e del centro sociale del Faro, che hanno ringraziato la Fondazione Cariciv per il sostegno e la Coser per l’impegno nei confrotni degli anziani.

ULTIME NEWS