Pubblicato il

"Civitavecchia Futura" a fianco dei bambini

di VIVIANA SERRA

CIVITAVECCHIA – Con le ricette i bambini donano un “Bilichek” all’ospedale. Cresce la solidarietà dei civitavecchiesi intorno all’ospedale San Paolo. Al reparto di pediatria dell’ospedale cittadino, è stato infatti donato uno strumento per misurare la bilirubina da parte dell’associazione ‘‘Civitavecchia Futura’’. Si chiama “Bilichek”: questo il nome del misuratore non invasivo dell’ittero per i neonati la cui consegna è avvenuta questa mattina. Molti i bambini presenti alla cerimonia: gli stessi bambini che hanno contribuito a raccogliere i fondi SI tratta di ben 6mila euro, che sono serviti all’acquisto dello strumento.
L’iniziativa è stata promossa dall’associazione ‘‘Civitavecchia Futura’’ che con i proventi del ricavato della vendita del “Ricettario” scritto di “loro pugno” dai bambini, ha acquistato lo strumento diagnostico neonatale.
«Bilichek serve per la determinazione, non invasiva, dei livelli di bilirubina nei neonati, che causa l’ittero – ha spiegato il dottor Gianni Ghirga, medico dell’ospedale San Paolo – e quest’ultimo può essere pericoloso proprio per i neonati». Visibilmente emozionata anche la vice presidente dell’associazione cittadina, Lina Pinnesi. «Siamo tra i primi in Italia – ha aggiunto soddisfatta – ad avere la disponibilità di un bilichek all’interno del nostro ospedale. Una bella e importante risposta per i cittadini». Molti i ringraziamenti anche da parte del direttore sanitario del San Paolo, il dottor Antonio Carbone. «Un grazie di cuore – ha sottolineato – all’associazione ‘‘Civitavecchia Futura’’ che ha donato uno strumento diagnostico per migliorare il servizio qualitativo della nostra struttura. Ci auguriamo che sia solo l’inizio di una collaborazione tra associazioni così proficua, in grado di garantire vantaggi alla sanità e ai cittadini sia in termini di cura che sul piano del risparmio economico».

ULTIME NEWS