Pubblicato il

"Contro di me solo critiche strumentali"

CIVITAVECCHIA – “Il rimpasto è proprio imminente. A dimostrarlo c’è l’ondata di attacchi, spesse volte senza la minima fondatezza, che sono partiti come ad un segnale prestabilito contro la mia persona e la mia conduzione assessorile”. L’assessore all’Ambiente Chiara Guidoni replica alle accuse che sono giunte da più parti in questi ultimi giorni. “Circoscrizioni, sindacati, dirigenti del Pd mascherati da semplici cittadini, tutti “scoprono” il canile, la cura del verde o i servizi cimiteriali: per dirla con Manzoni, “s’ode a destra uno squillo di tromba, a sinistra uno squillo risponde”. E tutto avviene dopo che – ha aggiunto – nel corso di una recente conferenza stampa sui servizi sociali, avevo elencato la lunga serie di provvedimenti sulla quale sono al lavoro in queste settimane: regolamento del verde pubblico, regolamento delle antenne, affido per adozione di spazi verdi ad associazioni ed imprese, regolamento dei servizi sociali, regolamento cimiteriale, bando per l’affido dei parchi. Avevo aggiunto anche che il mio proposito, una volta terminati questi lavori, era di concludere la mia attività amministrativa, potendo così lasciare sia obiettivi raggiunti che percorsi correttamente avviati sulla giusta strada. Evidentemente, sulla scorta di queste riflessioni dette a voce alta, qualcuno ha pensato che la mia poltrona poteva essere messa in gioco, e che forse era meglio darmi una spinta prima di aver concluso tutta quella serie di iniziative. Ciò che tuttavia mi separa, come un abisso, da chi mi ha convulsamente attaccata in questi giorni è proprio lo spirito di servizio e il senso del lavoro, che appartiene a me e alla mia visione della politica e dei quali invece queste squallide comparse non conoscono neanche l’indirizzo. Non temo alcuna smentita, se dico che le critiche feroci improvvisamente sorte in questi pochi giorni sono tutte viziate da affermazioni speciose ma soprattutto avanzate da persone che, guarda caso, non hanno mai lasciato alcuna traccia positiva e concreta della loro attività politica in questa città. Ho già risposto con pacatezza e puntualità alle questioni sollevate, nonostante siano di natura completamente strumentale, e prima ancora di farlo avevo dimostrato di non avere il sedere appiccicato ad alcuna poltrona. Pertanto mi sento in dovere di rispondere, veri cittadini a parte, soltanto al Consiglio Comunale, al mio Gruppo Consiliare di riferimento, al Presidente Cappellani e soprattutto al Sindaco, al quale mi lega un rapporto di reciproca fiducia. Per il resto, credo dunque che possa essere sufficientemente chiaro che mi batterò, in ogni sede, innanzitutto con lo scopo di difendere la mia opera e quella dei miei collaboratori”.

ULTIME NEWS