Pubblicato il

"Così si boccia il futuro dei nostri giovani"

Alvaro Balloni, con progetto alla mano, ribadisce la necessità di creare in città il Polo Alberghiero di Eccellenza. Il consigliere interviene anche sull’acqua giudicando il passaggio ad Ato2 l’unica soluzione possibile

Alvaro Balloni, con progetto alla mano, ribadisce la necessità di creare in città il Polo Alberghiero di Eccellenza. Il consigliere interviene anche sull’acqua giudicando il passaggio ad Ato2 l’unica soluzione possibile

CIVITAVECCHIA – Alberghiero, via Pinelli e Ato2. Una conferenza fiume, quella di oggi, del consigliere provinciale Alvaro Balloni e di tutto il direttivo del Polo Civico Italia dei Valori, alla quale ha partecipato anche il neo delegato alla scuola Vittorio Sebastiani. Il consigliere provinciale, progetto preliminare alla mano, ha ribadito infatti l’importanza di un Polo Alberghiero di Eccellenza, che sfrutti le potenzialità del porto di Civitavecchia e garantisca un ottimo livello di istruzione per i giovani «al di là – ha spiegato – delle sterili polemiche di questi giorni. Da anni stiamo spingendo per questo nuovo istituto a Civitavecchia: dai tempi della Giunta Moffa, quando sono stati messi a disposizione 4 milioni e mezzo di euro, seguendo un percorso comune con la scuola stessa. Scuola che oggi, invece, è più interessata ad un intervento sull’istituto presente di via della Polveriera. Si tratta di una scelta sbagliata, secondo noi, perché, fa rimanere deficitaria la preparazione scolastica dei nostri giovani, rispetto al Polo di Eccellenza». Balloni, insieme all’architetto Mencarelli e al delegato alla scuola Vittorio Sebastiani, ha illustrato il progetto preliminare del nuovo istituto, che potrebbe sorgere in località Fiumaretta, insieme al polo fieristico e vicino all’albergo a 5 stelle come da project financing. «Proprio la vicinanza al porto – ha aggiunto Sebastiani – e all’albergo a 5 stelle ne faranno davvero un punto di eccellenza, permettendo così di sfruttare al meglio le professionalità che gravitano attorno a questi poli». Balloni ha aggiunto di non essere contrario a interventi su via della Polveriera, trovando i finanziamenti necessari, ma non a discapito del Polo di Eccellenza. «Al contrario – ha aggiunto – verrebbe bocciato il futuro dei nostri ragazzi». Un accenno su via Pinelli, spiegando che l’approvazione della delibera in consiglio comunale «è stata la scelta migliore possibile. Tante le critiche – ha aggiunto Balloni – ma nessuna proposta alternativa concreta. In questo modo si è evitata la demolizione, tutelando i cittadini ignari, senza costituire alcun precedente». E infine il passaggio ad Acea Ato2. «Un passaggio obbligato – ha aggiunto il consigliere – un obbligo di legge. Considerati gli oltre 25 milioni di euro di investimento necessari e la gestione del Comune deficitaria, è opportuno un terzo soggetto. Oggi paghiamo meno, come dice qualcuno, le bollette, ma abbiamo 4 milioni di euro l’anno di deficite perdite sia di acqua che di esercizio».

ULTIME NEWS