Pubblicato il

"Dalla Regione interventi a tutela delle imprese artigiane regionali"

CERVETERI – L’amministrazione comunale di Cerveteri informa i cittadini che, nell’ambito del Piano regionale degli interventi di cui all’articolo 81 della Legge regionale n. 10/07 “Disciplina generale in materia di artigianato”, la Regione Lazio – Assessorato alle Attività Produttive ha promosso un intervento finalizzato a favorire la tutela, la promozione e la valorizzazione delle attività di Artigianato artistico e tradizionale del Lazio. Ne sono Beneficiari le Imprese artigiane le cui lavorazioni rientrano nelle seguenti definizioni: lavorazioni artistiche – le creazioni, le produzioni e le opere di elevato valore estetico o ispirate a forme, modelli, decori, stili e tecniche, che costituiscono gli elementi tipici del patrimonio storico e culturale, anche con riferimento a zone di affermata ed intensa produzione artistica, tenendo conto delle innovazioni che, nel compatibile rispetto della tradizione artistica, da questa prendano avvio e qualificazione, nonché le lavorazioni connesse alla loro realizzazione; lavorazioni tradizionali – le produzioni e le attività di servizio realizzate secondo tecniche e modalità consolidate, tramandate nei costumi e nelle consuetudini a livello locale o regionale. Dette lavorazioni devono essere svolte prevalentemente con tecniche di lavorazione manuale ad alto livello tecnico professionale. È ammesso l’ausilio di apparecchiature, e la meccanizzazione di alcune fasi della lavorazione, con l’esclusione di processi di lavorazione in serie. I requisiti richiesti sono iscrizione, o aver presentato domanda di iscrizione, all’Albo degli artigiani; appartenenza ad uno dei settori tutelati dall’art. 14 della Legge regionale n. 10/07, ovvero: cuoio e tappezzeria; decorazioni; fotografia, riproduzione disegni e pittura; legno e affini; metalli comuni; metalli pregiati, pietre preziose, pietre dure e lavorazioni affini; restauro; strumenti musicali; tessitura, ricamo e affini; vetro, ceramica, pietra e affini. avere sede A tutte le imprese ammesse all’intervento sono garantiti i seguenti servizi:inserimento nel Portale web dedicato all’artigianato artistico e tradizionale del Lazio: il portale, appositamente progettato e realizzato, offrirà un’informazione esaustiva delle imprese e dei prodotti (un atelier virtuale ove siano visibili il luogo -laboratorio/bottega- e il processo produttivo, il maestro d’arte e il catalogo dei prodotti, …), delle attività, iniziative ed eventi interessanti il settore. Il Portale sarà inoltre luogo d’incontro e di scambio per gli operatori del settore, e strumento di promozione culturale e commerciale; Inserimento nell’itinerario La Strada dell’Artigianato Artistico e Tradizionale del Lazio: le imprese saranno collegate attraverso la realizzazione di un itinerario fondato sulla primaria offerta dei prodotti dell’artigianato artistico e tradizionale, che andrà a integrarsi anche con le altre eccellenze espresse dal territorio (beni culturali e ambientale, produzioni tipiche agroalimentari ed enogastronomia, eventi e feste del folklore e della tradizione, circuiti turistici). La Strada, sul modello di quelle del vino o dell’olio, sarà promossa su web e conterà di una segnaletica e di strumenti informativi e promozionali dedicati; Laboratori specialistici scuola & impresa: dove i maestri d’arte potranno avviare percorsi di conoscenza e di collaborazione con giovani talenti provenienti dalle accademie/scuole d’arte del Lazio. I Laboratori, assistiti dagli operatori BIC Lazio e dalle scuole, saranno finalizzati all’innovazione di prodotto, al consolidamento e ampliamento dell’attività artigiana, al ricambio generazionale. Alle imprese di eccellenza saranno inoltre erogati i seguenti servizi aggiuntivi: inserimento nel Catalogo dell’Artigianato Artistico e Tradizionale del Lazio: prodotto in 2 lingue e realizzato da una nota casa editrice che ne curerà la distribuzione sul mercato nazionale ed estero; realizzazione di una Brochure/catalogo individuale: prodotta in 2 lingue e resa disponibile a ogni impresa in 500 copie; inserimento nel Corner promozionale dedicato all’Artigianato Artistico e Tradizionale del Lazio: attraverso il quale la Regione veicolerà l’immagine del settore in tutte le fiere/eventi di rilievo a cui parteciperà con Stand dedicati; attivazione di Circuiti internazionali di collaborazione con enti/associazioni estere: per l’avvio di collaborazioni finalizzate alla conoscenza/penetrazione di nuovi mercati. Le domande dovranno essere presentate entro le ore 12:00 del 15 marzo 2011 ed inserite in una busta recante la dicitura Domanda di partecipazione all’Avviso PubblicoInterventi per la promozione e la valorizzazione dell’Artigianato Artistico e Tradizionale della Regione Lazio. La busta dovrà pervenire a mezzo raccomandata A/R presso la sede centrale di BIC LAZIO – Via Casilina 3/T, 00182 Roma – o potrà essere consegnata a mano in una delle seguenti sedi territoriali: BIC Lazio – via Casilina, 246 – 03013 Ferentino (Frosinone); BIC Lazio – viale Dante, 77 – 03043 Cassino (Frosinone); BIC Lazio – c/o CCIAA di Latina via Carlo Alberto, 22 – 04100 Latina; BIC Lazio – Via dell’Elettronica, snc – 02100 Rieti; BIC Lazio – via Casilina, 3/T – 00182 Roma; BIC Lazio – via di Valle Foresta, 6 – 00062 Bracciano (Roma); BIC Lazio – via degli Esplosivi, snc – 00034 Colleferro (Roma); BIC Lazio – ex caserma Stegher – via A. da Sangallo, snc 00053 Civitavecchia (Roma) BIC Lazio – c/o CEFAS, Villa Tedeschi viale Trieste, 127 – 01100 Viterbo.La domanda dovrà essere corredata dalla seguente documentazione:copia di un documento di identità del titolare o del rappresentante legale in corso di validità; allegato A: formulario di descrizione dell’attività artigiana secondo lo schema predisposto da BIC Lazio; allegato B: documentazione fotografica da consegnare in formato digitale o cartaceo secondo le seguenti specifiche: formato digitale: dovranno essere allegate massimo 3 foto per manufatto, di buona qualità visiva in formato JPEG (o alternativo) con dimensioni minime 1024 x 768 pixel e risoluzione minima di 300 dpi; formato cartaceo: dovranno essere allegate massimo 3 foto per ogni manufatto;allegato C: informativa per il trattamento dei dati personali – consenso; allegato D: copia del certificato di iscrizione all’albo artigiani o della domanda di iscrizione all’albo.Per informazioni e assistenza è possibile rivolgersi alle sedi territoriali BIC Lazio, scrivere all’indirizzo email [email protected] o chiamare il Numero Verde 800 280 320.

ULTIME NEWS