Pubblicato il

"Depuratore, Luciani si impegni a reperire i fondi"

CIVITAVECCHIA – «Sulla Bretella A12-Porto, Ciani, Zingaretti e altri devono uscire fuori dalla tana». Lo ha dichiarato il leader del Polo Civico, Alvaro Balloni, in risposta alle dichiarazioni di Enrico Luciani riferite all’intervento in città dell’assessore regionale ai Lavori Pubblici, Maruccio. «Maruccio ha ragione quando dice che la Bretella la vogliono tutti – ha affermato il consigliere provinciale – la vogliono tutti coloro che si intendono di mobilità». Ha quindi riferito dell’ammissione del Presidente dell’Authority, circa la necessità di realizzazione dell’opera: «Sto sentendo una serie di affermazioni strumentali – ha proseguito Balloni – ora i camion arrivano a Porta Tarquinia, dopo tutto cambierà. Quell’opera è fondamentale per snellire il traffico, servire il Porto e ridurre l’inquinamento». Il consigliere comunale e provinciale dell’Italia dei valori ha alzato il tiro anche sull’Alberghiero: «Certe posizioni hanno contribuito esclusivamente a far perdere a Civitavecchia 900 mila euro di fondi stanziati, insieme alla possibilità per gli studenti di essere formati in maniera competitiva». Anche sul depuratore ha rappresentato la necessità di passare al Acea Ato2: «Basta veti – ha dichiarato Alvaro Balloni – cerchiamo invece di concretizzare le iniziative in maniera positiva». In merito ai cattivi odori provenienti da Fiumaretta, delle precisazioni sono arrivate dall’assessore alle Manutenzioni, Mauro Campidonico, che ha descritto una situazione drammatica legata alla linea gestita dalla Regione Lazio. L’assessore regionale Zaratti, in sostanza, alle rimostranze del Comune avrebbe risposto dichiarando l’assenza di fondi regionali: «Luciani – ha ribadito Balloni sulla questione – anziché strumentalizzare farebbe bene a reperire i 5,2 milioni di euro necessari per la sistemazione della linea. Fra due mesi alla Pisana si discuterà il bilancio».

ULTIME NEWS