Pubblicato il

"Il nostro stato di salute è ottimale"

Privilege Yard scrive al presidente Ciani per informarlo sulla situazione del cantiere e allontare l'ombra della crisi

Privilege Yard scrive al presidente Ciani per informarlo sulla situazione del cantiere e allontare l'ombra della crisi

CIVITAVECCHIA – Dopo le notizie degli ultimi giorni sulla crisi della Ccms, che hanno visto le dimissioni di Mario Fattorini da presidente, è la Privilege Yard a scrivere al presidente dell’Autorità Portuale Fabio Ciani. «Il progetto – ha spiegato il presidente del Cda della società Giovanni Verdicchio – procede nel migliore dei modi: anzi siamo in leggero anticipo sulla costruzione della prima nave che ha superato il 54% di avanzamento e contiamo di chiudere entro settembre». Secondo la società in questo modo si può dare subito l’avvio alla costruzione della seconda nave, recuperando in toto il ritardo dovuto ai lavori propedeutici alla realizzazione del bacino, oggi sospesa. Numeri importanti poi quelli ostentati dalla stessa società, che indica 258 lavoratori presenti in cantiere, senza contare l’indotto. «Godiamo di ottima salute finanziaria e imprenditoriale: in questi giorni abbiamo iniziato anche i lavori per l’installazione dell’impianto fotovoltaico – ha poi sottolineato Verdicchio – e non siamo assolutamente in ritardo con il pagamento di salari o stipendi. Anzi, più volte abbiamo assunto l’onere di pagare i salari dei lavoratori delle ditte sub-appaltatrici, in presenza di difficoltà finanziarie di terzi, pur avendo in quelle occasioni la nostra società già pagato quanto dovuto alle ditte appaltatrici per i lavori eseguiti. I millantati ritardi di pagamento riguardano solo alcuni fornitori che hanno prodotto lavori eserguiti in ritardo, mal completati o con costi aggiuntivi non concordati». Un quadro roseo, quindi, che stride con i presunti problemi che si sono registrati e che avrebbero influito sulla drammatica situazione di crisi di Ccms di cui ha parlato proprio Fattorini. Il presidente dell’Authority Fabio Ciani, comunque, prosegue nel suo compito istituzionale di controllo e verifica, portando avanti l’indagine conoscitiva avviata sull’avanzamento dei lavori per la cui realizzazione è stata rilasciata la concessione demaniale: a lui è rivolto l’invito, da parte della dirigenza Privilege, di visitare nuovamente il cantiere per verificare, con i propri occhi, lo stato di avanzamento.

ULTIME NEWS