Pubblicato il

"Il porta a porta va sostenuto"

Secondo il comitato Piazza Pulita oltre a far partire il progetto serve poi che le istituzioni si impegnino per riuscire ad ottenere ottimi risultati  

Secondo il comitato Piazza Pulita oltre a far partire il progetto serve poi che le istituzioni si impegnino per riuscire ad ottenere ottimi risultati  

CIVITAVECCHIA – “Non basta far partire il “porta a porta”; è necessario sostenerlo e le istituzioni devono fare onestamente la propria parte”. L’invito lo lancia il comitato Piazza Pulita, a pochi giorni dall’ultimo incontro avuto con l’assessore all’Ambiente Leonardo Roscioni, a cui viene riconosciuta buona volontà e serietà. “Ciò – spiegano – è mostrato dai fatti che è riuscito fino ad ora a realizzare. Per questo auspichiamo che possa continuare il proficuo rapporto di collaborazione con l’assessorato affinché si possano realizzare tutti quei percorsi virtuosi che conducono alla realizzazione di quella strategia che va sotto il nome di Rifiuti Zero”. Intanto, proprio dall’incontro del 28 dicembre scorso, è emerso che la raccolta differenziata inizierà a breve a Borgata Aurelia per poi trasferirsi di quadrimestre in quadrimestre ad altri due quartieri: Boccelle e Cappuccini. “La macchina informativa sta iniziando a scaldare i motori – hanno spiegato dal comitato – si è parlato di un periodo di circa quaranta giorni, o anche meno, da dedicare all’informazione alle utenze coinvolte nel progetto. I soggetti coinvolti dovranno imparare a differenziare i materiali in modo corretto e a ripensare il concetto di “rifiuto”. Vogliamo ricordare che l’avvio del “porta a porta” alla Borgata Aurelia è sottoposto al vincolo della sperimentazione. Ciò significa che è importante che si ottengano risultati significativi di raccolta dei materiali. Che gli utenti sappiano alla lettera quali sono le azioni corrette da svolgere e quali no. Che gli operatori dediti al ritiro dei materiali differenziati sappiano cosa fare e che lo facciano con scrupolo. Che si creino delle postazioni di appoggio informativo gratuito che sappiano sostenere i cittadini, risolvendo loro eventuali problemi o dubbi che dovessero emergere. Che sia attivo un sistema di controlli che sappia stroncare sul nascere eventuali comportanti scorretti e furbeschi di alcuni pessimi cittadini”.

ULTIME NEWS