Pubblicato il

"L'amicizia creata sarà con lui nell'ultimo viaggio"

MOSCHERINIdi NUNZIA MARINA BOZZA

 

CIVITAVECCHIA – E’ iniziato in maniera contenuta l’intervento di Gianni Moscherini all’aula Pucci, in cui ha chiesto ai presenti un minuto di raccoglimento in memoria di Cheikh Mory Diouf. «La nostra amministrazione comunale vuole salutare Diouf – ha spiegato il primo cittadino – mi fa piacere vedere i suoi amici pregare per lui nella casa comunale. Civitavecchia non è e non sarà mai razzista, è sempre stata una città ospitale e le tante persone venute qui oggi per salutare Diouf lo dimostrano. Lui – ha proseguito il primo cittadino – è venuto qui in Italia da ragazzo, con il suo carattere e l’ amore per la sua famiglia, si è inserito nella nel nostro Paese, lavorando onestamente. Voglio ricordare il meglio di Diouf, lasciando alla magistratura il compito di fare il proprio lavoro. Lo spirito di fratellanza e amicizia che si è creato oggi – ha concluso Moscherini – spero arrivi a Diouf, e lo accompagni nel suo viaggio». Ringraziamenti a Moscherini e alla città da parte del delegato dell’Ambasciata senegalese, Leopoul Diouf. «Il Sindaco è stato un punto di riferimento – ha dichiarato – in questi giorni di buio ha fatto tanto per noi. Ora lasciamo che la magistratura e Dio facciano il resto – grazie da tutti i senegalesi». Diversi gli interventi di ringraziamento da parte dei parenti del ragazzo ucciso: «Quello che ho visto a Civitavecchia – ha spiegato un amico – non l’ho mai visto. Avete preso la metà del nostro dolore e l’ avete fatto vostro. Grazie di cuore».

ULTIME NEWS