Pubblicato il

"Moscherini tra i papabili per il porto di Livorno". Ma nella terna non c'è

Un blog vicino al sindaco invita ad occuparsi delle candidature per l'Authority toscana, riprendendo un quotidiano livornese che nei giorni scorsi aveva fatto il nome del primo cittadino di Civitavecchia come il possibile outsider della Camera di Commercio, che però ha scelto il proprio presidente Roberto Nardi. E' l'unico nominativo contrapposto a Roberto Piccini, favorito per la riconferma

Un blog vicino al sindaco invita ad occuparsi delle candidature per l'Authority toscana, riprendendo un quotidiano livornese che nei giorni scorsi aveva fatto il nome del primo cittadino di Civitavecchia come il possibile outsider della Camera di Commercio, che però ha scelto il proprio presidente Roberto Nardi. E' l'unico nominativo contrapposto a Roberto Piccini, favorito per la riconferma

CIVITAVECCHIA – Stavolta, a far circolare la notizia di un interessamento del sindaco Gianni Moscherini per la presidenza del porto di Livorno, con addirittura il suo possibile inserimento nella terna di nomi da sottoporre al ministro Matteoli è un blog molto vicino al primo cittadino. Un sito nato proprio per sostenere, da fan, Moscherini nei momenti di difficoltà e quando i mass media più perfidi e faziosi, come la Provincia o Civonline.it, bacchettano l’inquilino del Pincio. Stavolta, si diceva, nonostante la notizia circolasse da qualche giorno, nessuno la aveva ripresa, finché proprio dal blog filo moscheriniano è arrivata una strana sollecitazione ad occuparsi della terna del porto di Livorno. “Una defaiance voluta o una semplice distrazione? Difficile dirlo. Fatto sta che la stampa locale ha completamente ignorato la notizia, che pure ha avuto grande risalto sui media toscani in queste ultime settimane, di una possibile candidatura di Moscherini alla presidenza dell’Autorità Portuale di Livorno. Una notizia che si potrebbe definire “bomba”, ma che i nostri giornali, evidentemente troppo concentrati sulle marchette, la droga e gli appalti truccati, nuova ardita frontiera del chiacchiericcio da bar, hanno deliberatamente ignorato”. Questo quanto afferma l’anonimo autore del blog, che tralascia un piccolo particolare: i quattro enti deputati dalla legge ad esprimere le candidature per la presidenza dell’Autorità Portuale di Livono si sono già espressi: i comuni di Livorno e Capraia, con la Provincia di Livorno hanno espresso il nome del presidente uscente dell’Authority toscana Roberto Piccini. La Camera di Commercio di Livorno, a sorpresa, ha invece candidato il proprio presidente Roberto Nardi. Il Ministro dovrà dunque scegliere tra questi due nominativi, dopo aver cercato l’intesa con il Presidente della Regione. Solo nel caso in cui non si trovasse l’accordo, si dovrebbe passare ad un secondo giro di candidature o alla terna che, a quel punto, sarebbe individuata dalla Regione e sottoposta a Matteoli. Secondo il Corriere di Livorno, che scrisse l’articolo citato dal blog locale prima della riunione della giunta camerale, proprio la Cmaera di Commercio avrebbe potuto inserire il nominativo di Moscherini. “In ambiti romani – cita il blog dal quotidiano toscano – si vocifera che Moscherini, che ha ottime relazioni con diversi esponenti chiave della politica, si sarebbe dichiarato interessato a ricoprire la carica di presidente dell’Autorità Portuale livornese. Giovanni Moscherini potrebbe non essere sgradito al ministro, il quale, se lo trovasse in terna, potrebbe sceglierlo”. Di vero, dunque, c’è solo l’interesse del Sindaco a ritornare alla guida di un porto, che in questo caso sarebbe stato anche più importante di Civitavecchia, che resta comunque l’obiettivo principale nel mirino di Moscherini.

ULTIME NEWS