Pubblicato il

"Sconcertanti ì i domiciliari concessi a Morra"

PAOLOCIVITAVECCHIA – «Dopo aver appreso che al signor Paolo Morra, accusato di aver ucciso il nostro connazionale Cheikh Mory Diouf, sono stati concessi gli arresti domiciliari per motivi di salute non possiamo fare a meno di esprimere tutta la nostra amarezza e il nostro sconcerto». Lo dichiara la Comunità Senegalese di Civitavecchia, ripercorrendo la vicenda che ha visto coinvolto nel gennaio scorso l’ispettore di polizia. «In Senegal abbiamo trovato una famiglia distrutta, una madre inconsolabile e sei minori rimasti orfani. Non sarà facile spiegare a tutti loro che l’unico accusato per l’omicidio di Diouf è stato scarcerato dopo poche settimane dai fatti, per motivi di salute». La comunità chiede quindi al Pm di presentare appello contro la scarcerazione.

ULTIME NEWS