Pubblicato il

"Se non ora quando?": banchetti e volantini anche in città

CIVITAVECCHIA – Sono tante le donne civitavecchiesi che hanno dato la propria adesione alla campagna “Se non ora, quando?” che culminerà nella manifestazione di domenica a Roma, per difendere la dignità delle donne «troppo spesso calpestata – hanno spiegato – come dimostrano le immagini e le notizie di questi giori e come dimostra l’immagine che delle donne italiane hanno all’estero». Tra le donne che hanno aderito alla iniziativa anche la consigliera comunale Marietta Tidei, che ha sottolineato l’assenza di quote rosa in Giunta; si tratta di donne di diverse e variegate estrazioni sociali, impegnate nel sindacato, nella politica, nei movimenti, nelle associazioni, nella società civile. «Nessuno parla della stragrande maggioranza delle donne che lavorano fuori o dentro casa – ha spiegato una delle coordinatrici, Francesca Megna, della segreteria della Cgil – creano ricchezza, cercano un lavoro, studiano, si sacrificano per affermarsi nella professione che si è scelta, si prendono cura delle relazioni affettive e familiari». Oggi sarà allestito un banchetto per le adesioni al mercato e giovedì le donne si sposteranno alla stazione ferroviaria, con la Cgil che mette a disposizione pullman per domenica e che nel frattempo sta preparando una manifestazione anche per l’8 marzo in città. Intanto anche l’assessore provinciale Paola Rita Stella (nella foto) ha aderito all’iniziativa «con convinzione – ha spiegato – per difendere la dignità delle donne e del nostro Paese. Per amore della democrazia e dei valori che sono alla base della nostra comunità non smetteremo mai di lottare affinché le donne in futuro rivestano quei ruoli di primo piano che a loro più competono».

ULTIME NEWS