Pubblicato il

"Solo carbone per le Ferrovie dello Stato"

LADISPOLI – “Siamo arrivati alla fine dell’anno e l’ascensore per disabili nel sottopassaggio della stazione ferroviaria è ancora disattivato nonostante le ripetute promesse delle Ferrovie dello stato. Considerando il periodo festivo, temiamo che nemmeno per Natale le Fs saranno in grado di fare questo dono ai cittadini di Ladispoli”. A parlare è il delegato ai Rapporti istituzionali, Angelo Bernabei, che ha annunciato come subito dopo le festività di fine anno l’amministrazione comunale del sindaco Crescenzo Paliotta tornerà a bussare incessantemente alla porta dei dirigenti regionali dell’azienda ferroviaria per chiedere esaurienti spiegazioni su un ritardo che non ha più giustificazioni. “Dallo scorso maggio, quando fu inaugurato il sottopasso ferroviario di piazzale Roma – ha proseguito il delegato Bernabei – ad oggi sono trascorsi sette mesi nei quali abbiamo assistito al balletto delle promesse mai mantenute da parte delle Fs. Prima ci hanno annunciato che l’ascensore sarebbe stato operativo in luglio, poi dopo i collaudi alla metà di agosto. Quindi hanno risposto alle nostre pressanti domande dicendo che sarebbe stato attivato i primi giorni di novembre. Infine hanno alzato un velo di silenzio che la dice lunga sull’atteggiamento discutibile delle Ferrovie dello stato che sembrano non essere in grado nemmeno di far partire un ascensore per consentire ai portatori di handicap di accedere ai binari. E’ un comportamento che condanniamo senza mezzi termini, i pendolari di Ladispoli meritano rispetto visto che pagano salati biglietti ed abbonamenti. Subito dopo l’Epifania riprenderemo la nostra battaglia a favore del popolo dei pendolari ed in particolare delle categorie socialmente più deboli come i disabili. E simbolicamente siamo certi che la Befana porterà solo carbone alle Ferrovie dello stato”. “Se le Ferrovie dello Stato – ha detto l’avvocato del Comitato pendolari e presidente del Consiglio comunale di Ladispoli, l’avvocato Maria Antonia Caredda – non prenderanno immediatamente dei provvedimenti agiremo per vie legali”.

ULTIME NEWS