Pubblicato il

"Tanti eventi per dare vivacità al centro e al Lido"

Si alza il sipario sull’estate a Tarquinia. Il sindaco Mazzola e gli assessori Rosati e Centini illustrano il cartellone «di qualità» Molteplici linguaggi per le serate etrusche: danza, teatro, jazz, lirica, arte, letteratura, artigianato ed enogastronomia

Si alza il sipario sull’estate a Tarquinia. Il sindaco Mazzola e gli assessori Rosati e Centini illustrano il cartellone «di qualità» Molteplici linguaggi per le serate etrusche: danza, teatro, jazz, lirica, arte, letteratura, artigianato ed enogastronomia

TARQUINIA – Bando alle «critiche vuote del Pdl», il calendario estivo tarquiniese c’è e pullula di eventi. Non ci saranno solo due o tre appuntamenti di prim’ordine, come forse qualcuno avrebbe voluto, ma piuttosto tanti spettacoli diversificati e comunque di qualità che accompagneranno cittadini e turisti per i due mesi della stagione estiva. Una scelta ‘‘politica’’ ben precisa, quella della giunta del sindaco Mauro Mazzola, voluta così per rispettare un preciso motto: «Prima pensiamo alla vita quotidiana dei cittadini poi agli spettacoli».
E così si alza il sipario dell’estate 2009. Dalla danza al teatro, dal jazz alla lirica, dall’arte alla letteratura, dall’artigianato all’enogastronomia. Il palcoscenico organizzato dal Comune di Tarquinia, assessorato al Turismo e allo spettacolo che fa capo a Roberto Rosati, con la collaborazione del mondo dell’associazionismo locale, si estrinseca su due calendari distinti: ‘‘Tarquinia-Estate in città’’, che riguarda le manifestazioni previste per il centro storico, tornato negli ultimi due anni spazio da vivere e riscoprire; ed ‘‘Estate-Tarquinia Lido’’, dedicato invece agli eventi che interessano la località balneare. In collina oltre 40 appuntamenti. Tra i più importanti figurano le rassegne ‘‘Etruria Musica Festival” – inaugurata venerdì sera con grandissimo successo dell’esibizione ‘‘Philadelphia jazz orchestra’’ e proseguita sabato con il Duo Mephisto – ed ‘‘Etruria Incontrinjazz’’ che si terrà il 17 e 18 luglio. Di grande interesse anche il ‘‘Phersu D’Argento’’, manifestazione itinerante di teatro amatoriale organizzata dall’assessorato alla Cultura della Provincia di Viterbo (28 luglio chiostro San Marco) e il ‘‘DiVino Etrusco’’: tre giorni dedicati al vino, al suo consumo e alla sua storia (31 luglio-2 agosto) organizzati con grande impegno dei consiglieri Andrea Brunori e Pietro Serafini. Non mancano gli spettacoli teatrali ‘‘Tre uomini e un Babà’’, ‘‘Il malato immaginario’’ e ‘‘American Gigolò’’ (chiostro San Marco il 1, il 5 e il 14 agosto); ‘‘Io pittore per caso’’, la manifestazione dedicata alla pittura che sarà ospitata in piazza Cavour il 28 agosto; ‘‘Tarquinia Music & Beer Festival’’ che farà conoscere gli aromi e i sapori delle birre artigianali prodotte in Italia (piazza Matteotti 21-23 agosto); i due raduni dedicati ai modelli dell’Alfa Romeo prodotti tra gli anni ‘20 e gli anni ‘70 e alla Fiat 500 (5 e 6 settembre piazza Matteotti). Fino al 28 agosto, tutti i venerdì, dalle 18 alle 24, nelle vie e nelle piazze del centro, mercatini dell’artigianato a cura dell’associazione ‘‘Tarquinia Viva’’. Al Lido, in viale dei Tritoni, sarà riproposta l’area eventi ‘‘Village’’, dove ogni giorno, fino al 29 agosto, lo sport, la musica e l’animazione per i bambini saranno assoluti protagonisti. Sempre nell’area eventi, il 24 luglio saliranno sul palco i ragazzi di ‘‘Amici 2009’’, con il musical ‘‘Piazza di Spagna’’ e il 25 luglio l’attore comico Manlio Dovì proporrà la divertente commedia ‘‘Facce Ride Show’’. Altri appuntamenti di richiamo, il ‘‘Porto Clementino Festival’’ (2-15 agosto presso il centro Avad), e il tradizionale spettacolo pirotecnico di Ferragosto. «Ritengo che un programma come quest’anno non ci sia mai stato e sorrido di fronte alle critiche sterili del centrodestra – ha spiegato il sindaco Mazzola – Abbiamo realizzato un calendario ricco, con particolare attenzione all’accesso del pubblico grazie alle molte serate ad ingresso libero. Musica, teatro, danza saranno i linguaggi trainanti che renderanno protagonista anche il centro storico. L’appello è che la sera i negozi siano aperti fino a tardi per migliorare ancora di più. Chi parla male, parla senza senso. Non ci sono ritardi. Ci eravamo prefissati la partenza a metà luglio e così è stato. Ci sono dei tempi tecnici come il bilancio che devono essere rispettati. In un momento di grossa crisi economica ci siamo dati delle priorità che danno la precedenza all’economia tarquiniese. Un ringraziamento va a tutte le associazioni che hanno collaborato, in quanto senza il loro contributo sarebbe stato impossibile realizzare il programma». «E’ stato compiuto uno sforzo organizzativo non indifferente. – dichiarano gli assessori alla Cultura e al Turismo Angelo Centini e Roberto Rosati – Gli eventi sono tutti di qualità e di vario genere. Ogni sera, fino alla fine di agosto, i cittadini e i turisti avranno così un’ampia possibilità di scelta».
Ale.Ro.

ULTIME NEWS