Pubblicato il

"Un sistema territoriale per servizi migliori"

CIVITAVECCHIA – “Creare un sistema territoriale per erogare servizi migliori”. È l’obiettivo del sindaco Gianni Moscherini intervenuto all’incontro sulla riorganizzazione dei servizi pubblici locali organizzato dall’Amministrazione Comunale e dall’Ordine dei Dottori Commercialisti ed Esperti Contabili. “Abbiamo scelto di riorganizzare la palude delle cosiddette società partecipate nella Holding pubblica – ha spiegato – proprio perché siamo partiti dal concetto che le aziende pubbliche non possono essere concepite come aziende personali da parte degli amministratori. Quando sono arrivato e ho visto il disastro delle nostre partecipate mi sono convinto di una esigenza: va cambiato l’andazzo secondo il quale si è passati negli anni dalla teorizzazione del tutto pubblico, dove tutto si scusa compresa la totale inefficienza, all’esatto opposto, dove invece si enfatizzano le formule societarie private: ma nulla è cambiato perché le nomine arrivano dalla politica e nel 90% dei casi sono scelte sulla base delle convenienze partitiche e non della capacità”.
Un passaggio significativo il Sindaco lo ha dedicato all’organizzazione su scala territoriale dei servizi, dicendosi favorevole all’abrogazione delle Province ma guardando con interesse alla costituzione di diversi assetti territoriali, come le Comunità, con una libera organizzazione dei servizi nell’ambito di più Comuni limitrofi, specie per la raccolta rifiuti, la sanità, l’acqua. “Perciò pensiamo ad una Holding non solo civitavecchiese – ha aggiunto – ma di tutti Comuni per creare una rete di servizi complessivi da erogare alle nostre popolazioni, unendo le energie e le risorse di tutti i singoli centri”.

ULTIME NEWS