Pubblicato il

"Una pagina nera per l'urbanistica cittadina"

CIVITAVECCHIA – L’ha definita una “pagina nera” per la città il consigliere dell’Idv/AeL Vittorio Petrelli che ha commentato le decisioni assunte ieri in Consiglio Comunale e specie quelle relative alle deroghe alle norme urbanistiche “che determinano – ha spiegato – un peggioramento della qualità della vita. Nunzi e compagni sostengono che il nucleo abitativo è urbanizzato e sono garantiti gli standard urbanistici ossia che in qualunque zona della città ci sono abbastanza spazi pubblici per i servizi di parcheggio o di verde. Basta verificare cosa accade in alcune realtà, come quella di via degli Orsini, oppure quella di via Paolo Antonini o viale Adige, dove gli abitanti hanno manifestato e con alcune note indirizzate all’Amministrazione hanno invocato l’intervento per un rispetto delle normative, mostrando preoccupazione per il rilascio di alcune concessioni edilizie che procureranno il collasso urbanistico”. Petrelli ricorda che lo stesso assessore all’Urbanistica, pur promuovendo ben 52 provvedimenti urbanistici portati all’attenzione del Consiglio, non ha dato ancora alcun riscontro a queste richieste giunte dai cittadini. “E ieri, con superficialità, i 14 consiglieri di maggioranza uniti al Sindaco hanno approvato a cuor leggero provvedimenti come quello di via Arno/via Ticino – ha aggiunto – un “Piano di recupero”, questo il nome tecnico, che consentirà la costruzione di un edificio di oltre 6 piani in una realtà di unità residenziali che per la maggior parte sono ad un piano raramente due con strade strettissime che difficilmente consentono la viabilità ad un unico senso di marcia, per non parlare dei parcheggi inesistenti. Insomma, si decide di mettere una “pezza” alla questione di via Pinelli, pur non rispettando le norme, e poi si creano tante altre vie Pinelli”.

ULTIME NEWS