Pubblicato il

"Una ricerca per rilanciare le sorti del Polo"

FONDAZIONECIVITAVECCHIA – «Un progetto di ricerca che può contribuire, fra l’altro, a una migliore e più adeguata rappresentazione del rapporto domanda professionale-offerta formativa locale in relazione ai destini del Polo universitario». E’ questo il senso dell’iniziativa promossa dalla facoltà di Scienze della Comunicazione dell’Università la Spienza di Roma, sottolineato ieri dalla responsabile scintifica Giovanna Gianturco, dal presidente della Fondazione Cassa di Risparmio di Civitavecchia Vincenzo Cacciaglia e dal professor Nicola Porro. Una ricerca di forte attualità, considerate le difficoltà del Polo Universitario cittadino e la crisi occupazione crescente. Il titolo è emblematico: ‘‘Attualità e futuro dei giovani tra aspettative formative e realizzaizone professionale nel comprensorio civitavecchiese’’. «Una ricerca importante – ha spiegato la professoressa Gianturco – soprattutto per i ragazzi, che sono il nostro futuro. Il nostro obiettivo è quello di monitorare la potenziale utenza del bacino locale rispetto alla formazione universitaria, sondando umori, aspettative e bisogni dei giovani, censenso le aspettative professionali relative alle opportunità offerte dal tessuto economico locale e facendo emergere eventuali domande insoddisfatte di professionalità a vocazione territoriale». Soddisfatto il rpofessor Porro il quale ha valutato positivamente l’avvio di questa ricerca proprio per rilanciare il Polo cittadino, e concentrando l’iniziativa nella frase ‘‘conoscere per agire’’. «Il Polo vive un periodo particolare – ha aggiunto il presidente Cacciaglia – e ce la stiamo mettendo tutta per uscire dall’empasse: da tempo predico un’indagine conoscitiva che sia allo stesso tempo attiva e passiva, per conoscere e far conoscere i problemi. Noi siamo sempre pronti per risollevare le sorti dell’università: primo problema è quello della sede. Ad esempio visto che la Capitaneria lascerà il Forte Michelangelo si potrebbe pensare anche a quell’ipotesi».

ULTIME NEWS