Pubblicato il

Rapina in tabaccheria, il giudice si riserva

CIVITAVECCHIA – Si è svolta nel pomeriggio, alla presenza dell’avvocato difensore Antonio Maria Carlevaro, l’udienza di convalida per P.C.B., il 37enne civitavecchiese arrestato sabato notte dai carabinieri, a poche ore dal tentativo di rapina alla tabaccheria di via Apollodoro. Il giudice Mazzeo si è riservato sulla decisione di lasciare o meno in carcere il ragazzo, per il quale l’avvocato difensore ha chiesto gli arresti domiciliari. Il ragazzo, attorno alle 19.30 si sabato, si era introdotto in tabaccheri con il volto coperto da un casco e armato di coltello, minacciando il proprietario per farsi consegnare l’incasso. Quest’ultimo, però, ha tentato di reagire, ricevendo in cambio un colpo al volto. A quel punto ne è nata una colluttazione, con il ragazzo messo in fuga poi anche dalla madre del titolare, a suon di scopettate. Il rapinatore ha così tentato di scappare, lasciando sul posto lo scooter e proseguendo a piedi. Subito sul posto si è portata una pattuglia Radiomobile con i militari che, dopo avere acquisito tutte le informazioni ed una descrizione del malvivente, hanno iniziato le ricerche, partendo proprio dal motorino lasciato fuori la tabaccheria, appartenente a P.C.B. noto pluripregiudicato. Altri carabinieri sono arrivati quindi in ausilio, alcuni recandosi a casa del giovane, altri presso l’abitazione della madre, mentre altri ancora lo hanno cercato nei locali pubblici e nei luoghi di ritrovo cittadini. Attorno alle 23 il 37enne si è recato a casa della madre, mostrando evidenti segni di recente colluttazione; qui è stato fermato dai carabinieri. Il ragazzo, successivamente, è stato riconosciuto anche dal proprietario della tabaccheria e dalla sua convivente, che aveva assistito all’intera vicenda.P.C.B. è stato così arrestato e trasferito al carcere di Borgata Aurelia, a disposizione dell’autorità giudiziaria. Ma le indagini dei carabinieri non sono terminate; c’è da verificare, soprattutto, se l’arrestato possa essere o meno l’autore anche delle rapine alle farmacie di via degli Orti e di San Gordiano, avvenute il mese scorso.

ULTIME NEWS