Pubblicato il

Reginella e il Sindaco separati in casa

L’altra sera Moscherini ha ufficializzato il nome del nuovo capogruppo della sua lista: si tratta di Pasquale Marino. Il consigliere comunale la prende con filosofia e commenta: «Adesso posso considerarmi al 100% del Pdl». Per il momento non cambierà collocazione ma l’esito delle regionali di sicuro farà saltare gli equilibri politici della maggioranza

L’altra sera Moscherini ha ufficializzato il nome del nuovo capogruppo della sua lista: si tratta di Pasquale Marino. Il consigliere comunale la prende con filosofia e commenta: «Adesso posso considerarmi al 100% del Pdl». Per il momento non cambierà collocazione ma l’esito delle regionali di sicuro farà saltare gli equilibri politici della maggioranza

MOSCHERINIdi FABIO MARUCCI

CIVITAVECCHIA – Qualcosa è cambiato negli equilibri interni alla maggioranza e molto altro sta per cambiare. Le regionali giocheranno un ruolo determinante per quello che sarà il nuovo assetto politico-amministrativo delle larghe intese e già il vento degli accordi preelettorali ha iniziato a soffiare su Palazzo del Pincio. Solo casualmente e in un contesto che nulla ha a che vedere con la politica, il Sindaco l’altra sera si è complimentato pubblicamente con Pasquale Marino per il suo nuovo incarico di coordinatore della Lista Moscherini, ruolo finora ricoperto da Fabrizio Reginella. Sarà stata l’esigenza di Moscherini di schierarsi apertamente dalla parte del candidato Francesco Lollobrigida (Pdl) in vista della campagna elettorale per il rinnovo del consiglio regionale, o forse la scelta targata Reginella-Frascarelli di appoggiare Tommasso Luzzi (Pdl), abbandonando in questo modo i sentieri politici segnati dal primo cittadino. Saranno stati i confronti accesi che il consigliere e il presidente della Seconda Circoscrizione hanno avuto in queste settimane col Sindaco su temi caldi come l’edilizia popolare e l’occupazione, ai limiti dello scontro. Sta di fatto che quei rapporti tra Moscherini e l’ormai ex capogruppo della sua lista sono cambiati e Reginella, soprattutto nel caso in cui Luzzi dovesse riportare un risultato elettorale accettabile a Civitavecchia, potrebbe decidere di abbandonare il ruolo di ‘‘alzatore di mano’’ iniziando un vero confronto sulle problematiche che investono il consiglio comunale. Un foglio già pronto con le firme degli altri componenti della Lista Moscherini (Marino, Maruccio e Santu) per obbligare Reginella ad una rotazione nel ruolo di capogruppo. Foglio sottoscritto seduta stante dal diretto interessato, che tuttavia avrebbe chiesto spiegazioni al Sindaco, sgattaiolato fuori da una situazione imbarazzante in versione Ponzio Pilato. «Ringrazio Moscherini per l’onore che mi ha concesso in questi tre anni – commenta Reginella – faccio gli auguri a Marino e ora mi considero al 100% membro del Pdl». Il che non si traduce, almeno per il momento, in una uscita dalla Lista Moscherini per confluire nel gruppo misto. Tuttavia i fattori in gioco sono tanti, come pure le opportunità politiche che si affacciano all’orizzonte. E conoscendo Reginella appare proprio difficile che possa farsele sfuggire.

ULTIME NEWS