Pubblicato il

Ri.Rei, il comitato di genitori a favore della gestione Unisan

Santa Marinella. Ed auspica una rapida soluzione di tutti gli aspetti ancora problematici

Santa Marinella. Ed auspica una rapida soluzione di tutti gli aspetti ancora problematici

S. MARINELLA – Il Comitato genitori del centro ‘‘Boggi’’ di santa Severa ha scritto una lettera indirzzata alla dottoressa Rossana Varrone e al dottor Capurzo, oltre che al dottor Andrea Cellie e alla dottoressa Fiorella Annibali e attutti i dirigenti e assistenti del servizio, per rivolgere il proprio ringraziamento e «il più caloroso augurio per una positiva soluzione di tutti gli aspetti ancora problematici della definitiva attribuzione della gestione alla Unisan da parte della Regione, così da assicurare agli utenti, alle loro preoccupate famiglie, agli operatori tutti, la certezza non solo della continuità del servizio, ma del giusto apprezzamento dell’attività assistenziale finora svolta». «Questo augurio – scrive nella lettera il comitato che riporta le firme di Clotilde Tassi, Dina Roggi e Daniela Cerrocchi – è tanto più caloro in quanto abbiamo apprezzato il lavoro finora compiuto nella pur complessa situazione del centro. In particolare ci riferiamo all’opera della dottoressa Rossana Varrone e del dottor Capurzo, i quali hanno affrontato con personale partecipazione e quotidiana iniziativa i problemi che via via sorgevano nel rapporto con le autorità competenti, trovando comprensione da esponenti come l’onorevole Montino». «L’apprezzamento nostro si rivolge anche al dottor Cellie per l’operato a favore della riorganizzazione del servizio psichiatrico e riabilitativo e del complessivo servizio sanitario dei nostri ragazzi. L’augurio nostro non può non rivolgersi anche alla dottoressa Fiorella Annibali, dirigente di struttura impegnata quotidianamente nei problemi della gestione e a superare le ricorrenti problematiche da noi stessi sollevate». «La nostra gratitudine – si legge ancora nella lettera – si rivolge al personale assistente che ha assicurato la normale attività del centro». Quindi la promessa finale del Comitato che «intende vigilare e contribuire per quanto possibile alla rapida soluzione dell’accreditamento».

 

ULTIME NEWS