Pubblicato il

Rifiuti, Tarquinia si ‘‘differenzia’’

TARQUINIA – Parte il progetto per la raccolta differenziata anche a Tarquinia. Si comincia dalla periferia: dal 1° dicembre via libera nei quartieri Peep e il Piano e nella zona artigianale. Dal 15 gennaio invece nel centro abitato partirà il nuovo servizio di raccolta a domicilio di carta, plastica, vetro, umido e rifiuto solido urbano indifferenziato (Rsu). Per far conoscere ai cittadini le nuove modalità della raccolta porta a porta, oltre all’avvio di una specifica campagna di comunicazione predisposta dal Comune con l’affissione di manifesti e la spedizione nelle case di pieghevoli esplicativi, la ditta ATI Aimeri-Lanzi organizzerà anche degli incontri pubblici nella sala consiliare (22-29 novembre ore 18) e presso la chiesa Madonna dell’Olivo (24 novembre ore 21; 25-26 novembre ore 18) e allestirà dei punti informativi in alcune piazze della città (23-28 novembre ore 9-19 centro commerciale Top 16; 24-27 novembre ore 9-13 e 9-19 piazza Cavour; 26 novembre ore 9-19 piazzale Europa). Dal 1° dicembre sarà inoltre istituita una postazione informativa aperta tutti i giorni dalle 9 alle 13 presso l’ufficio Iat, alla Barriera San Giusto. “La raccolta a domicilio è fondamentale se si vuole far crescere in modo considerevole la percentuale della differenziata, con un beneficio ambientale ed economico a vantaggio della comunità. – ha commentato il sindaco Mauro Mazzola – È importante inoltre che i cittadini siano sempre più consapevoli della ‘filiera’ dei rifiuti, acquisendo una maggiore consapevolezza ecologica e pretendendo che, se si sono divisi i materiali con impegno e pagando una tariffa, questi siano anche smaltiti correttamente. Tutti insieme possiamo e dobbiamo quindi intraprendere questa strada virtuosa”. “Come amministrazione ci siamo posti l’obiettivo di rivoluzionare il modo di smaltire l’immondizia da parte dei cittadini tarquiniesi. – afferma l’assessore Sandro Celli – L’iniziativa permetterà di ridurre notevolmente la quantità d’immondizia da conferire in discarica e di raggiungere il 65% di differenziata. E’ altresì evidente che un progetto di questo tipo per avere successo deve vedere l’impegno di tutti i soggetti coinvolti: cittadini, Comune e gestore del servizio. Le premesse per ottenere ottimi risultati ci sono”. Nei prossimi giorni inizierà la consegna alle famiglie che vivono in condomini con più di otto appartamenti dei kit per la raccolta differenziata costituiti dai contenitori per la carta, la plastica, il vetro, l’umido e il rifiuto solido urbano. Nelle zone coperte dal servizio, una volta entrato a regime, i recipienti dovranno essere posizionati sull’area pubblica di fronte all’abitazione dalle 22 alle 6, nelle giornate prestabilite secondo un calendario. Il calendario prevede lo smaltimento quotidiano per il rifiuto solido urbano e l’umido, bisettimanale per la plastica (martedì e venerdì), il vetro (mercoledì e sabato) e la carta (lunedì e giovedì). Per le località non ancora incluse, Tarquinia Lido e zone agricole, si manterrà la raccolta stradale che sarà opportunamente potenziata.
Ale.Ro.

ULTIME NEWS