Pubblicato il

Riunione del Pd, caso Guerrini ai raggi X

Dibattito nella serata di mercoledì all’interno del direttivo locale per parlare di rifiuti e di strategie politiche. Nel mirino delle componenti la posizione assunta sulla Marina e la delega all’acquisto della risonanza magnetica recentemente accettata dal medico. Il segretario Patrizio De Felici ha promosso un gruppo di lavoro per stilare un programma condiviso in vista della prossima legislatura

Dibattito nella serata di mercoledì all’interno del direttivo locale per parlare di rifiuti e di strategie politiche. Nel mirino delle componenti la posizione assunta sulla Marina e la delega all’acquisto della risonanza magnetica recentemente accettata dal medico. Il segretario Patrizio De Felici ha promosso un gruppo di lavoro per stilare un programma condiviso in vista della prossima legislatura

CIVITAVECCHIA – Riunione del direttivo del Partito democratico nella serata di mercoledì, per discutere della questione rifiuti.
Tre ore di dibattito presso la sede di via Papa Giulio II, nel corso del quale il segretario Patrizio De Felici ha illustrato i contenuti della sua relazione, spiegando quelle che sono le esigenze politiche del partito di centrosinistra.
L’obiettivo principale, secondo De Felici, è quello di elaborare un programma in vista della prossima legislatura, che risulti il più possibile condiviso dalla varie anime che compongono il Partito democratico.
A tale proposito si è parlato della necessità di creare dei gruppi di lavoro con il compito di stabilire quelli che saranno i punti essenziali del programma politico, che sarà poi reso pubblico alle componenti del partito attraverso una conferenza programmatica.
Prima di parlare della questione rifiuti, il Pd si è confrontato su quanto accaduto negli ultimi giorni e che ha visto protagonista il consigliere comunale Mauro Guerrini.
Evitati gli attacchi frontali si è passati alla mera critica delle posizioni assunte dal medico, a cominciare dallo stop ai lavori della Marina, per poi passare alla delega sull’acquisto della risonanza magnetica nucleare – recentemente accettata da Guerrini – e all’incarico di vicepresidente della commissione Urbanistica che il medico ha da poco ottenuto.
Secondo i vertici del Partito democratico l’apertura di Mauro Guerrini risulterebbe dannosa in una fase come quella attuale in cui il Pd sta assumendo sempre più una posizione di distinguo rispetto ai percorsi politici seguiti dall’amministrazione Moscherini. Il medico si è difeso dicendo basta alla politica del “no”.
In fine i presenti hanno affrontato l’argomento rifiuti, convinti della necessità di respingere l’ipotesi di una discarica comprensoriale o di altre servitù sul territorio di Civitavecchia. Non sono state tuttavia precisate le modalità di lavoro per i gruppi incaricati di elaborare il programma politico in vista della prossima legislatura.

ULTIME NEWS