Pubblicato il

Romitelli: "Anomalie sulla convocazione per la zps"

L’assessore ribadisce la contrarietà del Comune di Santa Marinella al progetto regionale

L’assessore ribadisce la contrarietà del Comune di Santa Marinella al progetto regionale

SANTA MARINELLA – L’Assessore Fabrizio Romitelli interviene in merito alla convocazione dell’incontro intercomunale relativo alla ZPS, la Zona a Protezione Speciale sul quale si discute da tempo, giunta decisamente in ritardo rispetto alla data di discussione. Anomalia registrata anche dal Comune di Tolfa. “E’ senza dubbio singolare – afferma Romitelli – che la convocazione da parte della Regione Lazio relativa all’incontro sulla ZPS, è giunta in Comune, come da timbro postale, il 29 Gennaio, mentre la riunione era fissata per il 25. Non ci sembra questo il modo migliore per collaborare con gli enti locali su questa spinosa questione, al quale ribadiamo la nostra assoluta contrarietà. La Regione Lazio – continua Romitelli – si è arrogata il diritto di perimetrare zone all’insaputa delle amministrazioni locali e senza nemmeno verificare cosa insistesse in quei territori. Penso a Santa Marinella, ma anche alle città collinari di Tolfa ed Allumiere. La salvaguardia ambientale del territorio – aggiunge Romitelli – non si raggiunge con la stesura di un progetto “virtuale” non condiviso, tra l’altro, con i cittadini e gli enti interessati, ma cercando di creare sviluppo economico e occupazionale nel rispetto dell’ambiente e del territorio sul quale viviamo. In ultima considerazione, credo che se proprio si debba parlare di Zone a Protezione Speciale, si devono tener presenti parchi, aree boschive protette, e non certo zone in cui esistono città più o meno vaste ed insediamenti produttivi. Sicuramente – conclude Romitelli – la prossima amministrazione regionale, di qualunque colore dovesse essere, dovrà esprimersi chiaramente sul futuro della ZPS nel nostro territorio”.

ULTIME NEWS