Pubblicato il

Roscioni (FI): “Tidei rinunci all’immunità parlamentare”

LEONARDOCIVITAVECCHIA – “Nel merito delle accuse rivolte al Consiglio Comunale dall’On. Tidei non è neppure il caso di scendere, anche perché, come emerso dall’ultima conferenza dei capigruppo, le stesse saranno oggetto di pubblica esecrazione in un documento che sarà presentato al prossimo Consiglio Comunale a tutela della dignità dell’intera massima assise cittadina, lesa da accuse tanto generiche quanto indeterminate e per questo ancora più infamanti. E c’è da giurare che saranno anche molti membri dell’opposizione ad unirsi al coro delle critiche, in quanto lo scomposto attacco dell’Onorevole ha “colpito nel mucchio” coinvolgendo inevitabilmente sia la maggioranza che l’opposizione, alla quale appartiene il partito di Tidei”. Così, il capogruppo di Forza Italia Leonardo Roscioni, interviene in merito alle recenti affermazioni del deputato. “In particolare colpisce, proprio perché proveniente dal parlamentare del territorio e non da un esponente politico qualunque, un così scarno senso delle istituzioni. Così come colpisce, nella replica di Tidei, il fatto che egli minacci querele perché è stato definito imprenditore. Essere imprenditore infatti, evidentemente giova ricordarlo, non è affatto un’infamia, bensì una nobile attività che viene esercitata con fatica e risentendo in proprio dei rischi connessi. Sono certo che l’Onorevole, che ha annunciato querele, avrà a sua volta il coraggio di rinunciare all’immunità parlamentare (com’è in suo potere fare) per rispondere delle denunce ove queste arrivassero a lui da quanti si riterranno lesi dalle sue recenti affermazioni”.

ULTIME NEWS