Pubblicato il

Said. Il Pincio: "Si rispetti la sua volontà"

CIVITAVECCHIA – La lettera che ha lasciato prima di morire è letta come una sorta di testamento: e per questo, con molta probabilità, sarà seppellito a Civitavecchia il 22enne marocchino Said Bouidra, il ragazzo che si è tolto la vita all’antemurale. Said era maggiorenne e quindi le parole che ha lasciato scritte a qualcosa serviranno pure e su questo sta cercando di appellarsi anche il Comune, per esaudire quella che è stata l’ultima volontà del ragazzo: quella di poter riposare nella sua Civitavecchia. Questa mattina la Polizia di Frontiera ha informato il magistrato della decisione del padre di Said di portarlo in Marocco, con l’aiuto anche economico del Consolato. ma proprio il fatto che il ragazzo aveva ormai passato i 18 anni e la lettera che ha lasciato prima di morire potrebbero spingere a farlo rimanere a Civitavecchia, tra i suoi amici.

ULTIME NEWS