Pubblicato il

Sanità, a Bracciano è ancora mobilitazione

BRACCIANO – Continua la mobilitazione di istituzioni e cittadini contro l’ipotesi di riconversione dell’ospedale Padre Pio, in punto di primo intervento. Un ridimensionamento – dicono dal Comune di Bracciano – che equivarrebbe ad una sua chiusura in virtù della cancellazione dei posti letto, day hospital, e di quelli di degenza, previsto nel piano di riordino della rete ospedaliera che il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, ha presentato al ministero della Salute”. Mercoledì 6 ottobre, alle ore 15, è stata indetta una manifestazione cittadina per protestare contro il provvedimento. Una manifestazione aperta a tutte le forze politiche che vorranno intervenire per sostenere questa battaglia”. . “L’appuntamento è alle ore 15 di fronte all’ospedale. Previsto un corteo per le strade del paese fino all’arrivo in piazza IV novembre, dove, dalle 17, si terrà un comizio con interventi di rappresentanti istituzionali, lavoratori, cittadini e rappresentanti di tutte le forze politiche che intenderanno partecipare – si legge nel comunicato – La protesta si estenderà, nei giorni successivi, anche agli altri comuni del comprensorio, con modalità e forme in via di definizione. Intanto, oggi pomeriggio, il sindaco di Bracciano, Giuliano Sala, su invito del collega Crescenzo Paliotta, interverrà alla seduta del consiglio comunale di Ladispoli per illustrare la situazione. Nel frattempo, si ricorda che prosegue la raccolta di firme contro la chiusura dell’ospedale presso l’Urp del Comune e in molti altri uffici e negozi di Bracciano. I cittadini sono poi invitati a esprimere la loro opinione anche via e-mail, scrivendo all’indirizzo di posta elettronica [email protected]. Le lettere saranno poi inviate alla Presidenza della Regione Lazio”.

ULTIME NEWS