Pubblicato il

Sanità, sindaci protestano alla Pisana con fascia tricolore

BRACCIANO – Sono diversi i sindaci con la fascia tricolore presenti alla Pisana per protestare contro le scelte del piano sanitario. “Il piano Polverini colpisce i territori della provincia senza alcuna logica. L’ospedale di Monterotondo serve utenza di circa 200mila persone: si prevede una chiusura e non un declassamento come viene detto, Polverini ci ha incontrato e ha fatto solo promesse. I dati dei tecnici danno sempre più valore a un potenziamento dell’ospedale”, dice Mauro Alessandri, sindaco di Monterotondo. “Abbiamo il rapporto di posti letto ogni mille abitanti più basso della Regione: eravamo a 0,9 posti ogni mille ora arriveremo a 0,5”, dice il sindaco di Bracciano Giuliano Sala. “L’ospedale di Bracciano e’ un punto di riferimento sicuro da più di cento anni. Senza questo andremo al Sant’Andrea di Roma o all’ospedale di Civitavecchia. Questa chiusura taglia del 30 per cento la nostra possibilità di sopravvivenza”,sottolinea il sindaco di Manziana Lucia Dutto. “Nella valle del sublacense non ci sarà più’ nulla – spiega il sindaco di Roiate Patrizio Battisti – Otto posti letto non basteranno. Comuni come Vallepietra o Ienne disteranno più’ di ottanta chilometri dall’ospedale più’ vicino, quello di Tivoli”. “Polverini bugiarda, bugiarda”, urlano i manifestanti riferendosi alle scelte del piano sanitario. “Ricordi cosa hai scritto sui manifesti del programma elettorale?”, proseguono.

ULTIME NEWS