Pubblicato il

Santa Marinella, il Pd smonta Bacheca. Marcozzi canta vittoria

CARLOSANTA MARINELLA – Continuano a susseguirsi gli interventi all’indomani della tornata elettorale per il rinnovo del parlamento europeo. A prendere la parola sono i consiglieri del Pd che stigmatizzano le dichiarazioni ‘‘entusiastiche’’ del sindaco Bacheca. «Anche nelle passate elezioni europee – diconono Mucciola (nella foto sopra) e Bianchi – la coalizione An e Forza Italia era al 51%, quindi l’esultanza del sindaco è del tutto fuori luogo». Per quanto riguarda l’invito alla collabiorazione, i consiglieri rispondono per le rime. «Pensiamo – concludono – che l’amministrazione e la città abbiano bisogno di noi, visto che in questo primo anno la giunta ha dimostrato di non avere idee e proposte. La collaborazione però ha bisogno di due parti: la nostra c’è, manca quella del sindaco». Intanto dalla maggioranza sono del tutto smentite le voci in merito ad un imminente rimpasto di giunta. Si dice entusiasta invece Alessio Marcozzi (nella foto accanto), presidente del club ‘‘Il centro della Libertà’’ per il risultato elettorale appena incassato. «A poca distanza dalla nostra costituzione – afferma Marcozzi – sono veramente soddisfatto del grande lavoro svolto da tutto il mio gruppo in questa campagna elettorale. Questo appuntamento elettorale è stato per noi un ‘‘banco di prova’’ importante con cui conALESSIOfrontarci per capire quanto fosse apprezzato il lavoro svolto dal nostro gruppo e per avere un forte riscontro dalla popolazione santamarinellese». «Per Zappalà – prosegue – ci siamo concentrati da soli, con le nostre uniche forze per sostenerlo ed il risultato ci dice che è stato uno dei primi quattro candidati che ha riscosso più preferenze tra il PdL con ben 214 voti, più di De Romanis e Antoniozzi, sostenuti dai componenti dell’ex Forza Italia. Questo risultato ci incorona tra i primi gruppi che ricevono più consensi».
A.D.A.

ULTIME NEWS