Pubblicato il

Santa Severa, la Croce rossa potenzia il servizio

SANTA SEVERA – Importante iniziativa del Comitato Locale della Croce Rossa Italiana di Santa Severa – Santa Marinella che dal 17 gennaio 2009 potenzierà il servizio di assistenza sanitaria inserendo al fianco dei propri soccorritori volontari un medico. Il servizio sarà attivo presso la sede di via Giunone Lucina n. 34 nei giorni di sabato e domenica dalle ore 9:00 alle ore 19:00 e si interromperà soltanto durante il periodo estivo quando la continuità dell’assistenza medica sarà garantita dalla guardia medica estiva. Il coordinamento verrà affidato al commissario dei Volontari del Soccorso dott. Fabio Napolitano, il quale assicurerà, grazie alla professionalità e competenza di tutti i volontari, il massimo supporto all’iniziativa predisponendo strumenti, attrezzature ed ambulanze per garantire l’assistenza sanitaria di base, l’effettuazione di piccoli interventi di chirurgia ambulatoriale, il trattamento di lievi eventi traumatici e, qualora richiesto della centrale 118, anche interventi di primo soccorso con ambulanza. La CRI specifica quindi che non si andranno a sostituire i servizi istituzionali quali il medico di base, la guardia medica del Servizio Sanitario Nazionale, il 118 ma si andrà a completare l’assistenza sanitaria ai residenti dell’area di Santa Severa. Per poter garantire l’immediato intervento sui casi di maggiore necessità non si potranno quindi effettuare visite domiciliari ma coloro i quali avranno necessità di cure mediche potranno recarsi presso la sede della CRI dove tutto il personale fornirà il massimo supporto necessario, il 118 rimarrà infine il riferimento unico a cui rivolgersi per i casi di urgenza. Il Commissario del Comitato Locale, dr. Mario Manduzio riferisce che il nuovo servizio è stato pianificato dal consiglio direttivo e ratificato dall’assemblea generale dei soci della locale CRI nel 2008 e prevede un intervento economico ben di 20.000 euro che saranno interamente sostenuti dalle casse del Comitato Locale di S.Severa. Lo stesso Responsabile della CRI fornisce indicazioni sulla possibile estensione del servizio:“Visto il grande onere economico, il futuro del servizio, sia in termini di ampliamento che di durata, è esclusivamente legato alla disponibilità di fondi. Da parte nostra c’è l’assoluta volontà di crescere e siamo certi che sia l’Amministrazione Comunale sia i cittadini, attraverso il tesseramento all’associazione, non faranno mancare il loro apporto in modo da rendere duraturo il servizio”. Il commissario dei volontari dott. Fabio Napolitano ci fornisce infine alcune considerazioni di tipo operativo:” la possibilità di creare degli equipaggi con personale medico eleverà il livello del nostro mezzo di soccorso e renderà finalmente possibile la nostra immediata attivazione da parte del 118 anche per i casi più gravi. L’entità della spesa ha imposto lo svolgimento di tale servizio per un periodo limitato dell’anno ed a fronte di ciò abbiamo scelto di concentrarci nei fine settimana dove maggiore è la difficoltà dei cittadini di ricorrere alle cure mediche. Grande però è la nostra soddisfazione per poter finalmente fornire un’assistenza qualificata e rapida ai residenti anche nel periodo invernale e non solo in estate, cosa che a S.Severa non è mai accaduta.”

ULTIME NEWS