Pubblicato il

Scovata una casa di appuntamenti, un arresto

CIVITAVECCHIA – Una vera e propria organizzazione dedita alla prostituzione è stata sgominata dalla Polizia all’alba di ieri, al termine di una complessa indagine di polizia giudiziaria partita diversi mesi fa.
Intercettazioni, appostamenti e pedinamenti durati parecchie settimane, avviati dietro autorizzazione della Procura della Repubblica del Tribunale di Civitavecchia dopo un’intuizione del dirigente del commissariato di viale della Vittoria, Giovanni Lucchesi, che già in passato ha operato a stretto contatto con il mondo dell’immigrazione.
All’indagine hanno partecipato diversi reparti del commissariato, in primis l’ufficio stranieri, la squadra di polizia giudiziaria, le volanti e l’informativa, tutti impegnati a ricostruire, tassello dopo tassello, una storia fatta di sesso e clandestinità.
Donne cinesi che in un appartamento in zona Poligono del Genio vendevano il loro corpo dietro compenso di cinquanta euro a prestazione, ricevendo clienti di ogni tipo, giovani, anziani, facoltosi o gente comune.
Per stanare l’organizzazione gli agenti della Polizia di Stato hanno studiato nei minimi dettagli le abitudini delle donne: scambiati per clienti sono riusciti ad accedere all’appartamento.
Una volta all’interno dell’edificio i poliziotti hanno sequestrato numerosissimi profilattici, una notevole somma di denaro e diversi cellulari (che continuavano a squillare incessantemente) con cui le ragazze esercitavano la loro attività.
Identificate le giovani donne cinesi, una della quali, Y.H. di trentotto anni è risultata essere pregiudicata per aver commesso in passato dei reati in materia di prostituzione.
È stata quindi arrestata in quanto inottemperante all’espulsione dal territorio nazionale, mentre l’altra ragazza, Y.X. di trentaquattro anni è indagata in stato di libertà. Le due cittadine cinesi sono state quindi accompagnate all’ufficio Immigrazione per la trattazione della pratica finalizzata alla successiva espulsione.
In corso le indagini per individuare tutte le eventuali ramificazioni sul territorio nazionale della organizzazione facente capo a cittadini extracomunitari, dedita allo sfruttamento della prostituzione ed al favoreggiamento dell’immigrazione clandestina.
Controlli e perquisizioni nelle ore successive all’arresto sono scattate in diverse zone della città.
Probabile che si arrivi presto ad ulteriori riscontri investigativi legati all’attività d’indagine condotta dai poliziotti.

ULTIME NEWS