Pubblicato il

Scuole chiuse per inagibilità: via al piano di ricollocazione

Ladispoli. Si protrarranno fino a dicembre i lavori in 15 aule del plesso di via Castellammare Previsto un incontro con i genitori degli scolari che subiranno uno spostamento temporaneo in altre sedi. Paliotta: «Dobbiamo tutelare la sicurezza»

Ladispoli. Si protrarranno fino a dicembre i lavori in 15 aule del plesso di via Castellammare Previsto un incontro con i genitori degli scolari che subiranno uno spostamento temporaneo in altre sedi. Paliotta: «Dobbiamo tutelare la sicurezza»

LADISPOLI – Scuole, a Ladispoli è ancora emergenza. L’amministrazione comunale del sindaco Crescenzo Paliotta ha messo in atto un programma di manutenzione straordinaria di tutti gli edifici scolastici. In proposito il primo cittadino ha annunciato che nel corso degli interventi presso i plessi di competenza comunale sono stati rilevati danni ad alcuni solai di copertura di parte delle aule del plesso di via Castellammare. «Da una relazione tecnica preliminare – ha spiegato il sindaco Crescenzo Paliotta – consegnata al Comune dopo i sopralluoghi effettuati congiuntamente dall’Ufficio tecnico comunale, dai direttori dei lavori e dal personale della Tecnictest, la società di servizi di ingegneria integrata, è emersa la necessità di ampliare gli interventi di ripristino delle condizioni di igiene e di sicurezza. Questo comporterà una maggiore durata dei lavori che si sarebbero dovuti concludere entro il 10 settembre e che, invece, si prolungheranno fino al prossimo dicembre. Con la temporanea non agibilità di quindici aule del plesso di via Castellammare e la conseguente necessità di spostare le classi, fino a dicembre, in altre sedi». «È un dovere dell’amministrazione comunale tutelare la sicurezza degli alunni e del personale scolastico», sottolinea il primo cittadino. «Comunque – spiega la delegata alla Pubblica istruzione, Francesca Di Girolamo – l’anno scolastico inizierà regolarmente senza alcun ritardo. Abbiamo già predisposto un piano di ricollocazione delle classi che temporaneamente potrebbero essere ospitate nei plessi di viale Mediterraneo e in altri di proprietà comunale. Nei prossimi giorni, di concerto con la direzione didattica, sarà organizzato un incontro con le famiglie degli scolari interessati allo spostamento temporaneo di sede. Siamo certi che i genitori comprenderanno la decisione presa dall’amministrazione comunale che a fronte di lievi disagi restituirà alla città una scuola più sicura». Nel frattempo gli assessorati comunali alla Pubblica istruzione e ai Lavori pubblici sono al lavoro per programmare gli spostamenti necessari, mentre sarà dato incarico all’Ala Servizi di predisporre gli interventi di trasporto scolastico supplementare. «L’amministrazione comunale del Sindaco Paliotta – ha detto il delegato alla Manutenzione scolastica, Giuseppe Loddo – ha investito in questi anni molte risorse economiche negli interventi di manutenzione e ristrutturazione dei plessi scolastici, grazie all’impegno profuso in questi dall’assessorato ai Lavori pubblici». Riaprirà invece la materna Borsellino. Tra le buone notizie anche l’apertura dell’istituto comprensivo di via Varsavia con 29 aule, palestra e biblioteca, e l’apertura del refettorio della media Melone. A tutto questo va aggiunta l’apertura del nuovo centro pasti, il più moderno del Lazio in grado di fare fino a 3.000 pasti al giorno, con ampi spazi e con le più avanzate tecnologie per la preparazione.

ULTIME NEWS