Pubblicato il

Scuole: Quartaccio, Casetta Mattei e parte dei Terzi tornano agibili

Lunedì tutti in classe. Ma alle 8 resta comunque previsto il corteo di protesta. Cancelli sbarrati invece a Ceri Per i 108 studenti delle Due Casette, inoltre,  le aule dei prefabbricati  si apriranno il 21 settembre

Lunedì tutti in classe. Ma alle 8 resta comunque previsto il corteo di protesta. Cancelli sbarrati invece a Ceri Per i 108 studenti delle Due Casette, inoltre,  le aule dei prefabbricati  si apriranno il 21 settembre

di STEFANIA VIGNAROLI

CERVETERI – Lunedì la campanella etrusca tornerà a suonare per la maggior parte della popolazione studentesca caeretana; l’emergenza scuola che rischiava di lasciare oltre 250 alunni senza banco, sembra rientrare. Gli approfondimenti tecnici, effettuati sui plessi ereditati dall’Arsial, di Quartaccio, Casetta Mattei e una parte della frazione dei Terzi , chiusi lo scorso Agosto in seguito ad una perizia che ne decretava l’inagibilità perché inadeguati alla recente normativa anti-sismica, hanno dato negli ultimi test pareri positivi. “ L’impedimento alla riapertura delle strutture era principalmente normativo più che tecnico –  afferma l’assessore alla Pubblica istruzione Giuseppe Zito – Gli ingegneri hanno effettuato numerosi accertamenti  naturalmente continuano gli accorgimenti di manutenzione, come la pulizia dei solai, ma la scuole riapriranno tranquillamente, non esistono pericoli per la sicurezza di bambini e docenti”. Rimangono invece sbarrati i cancelli della scuola di Ceri, la struttura gravemente compromessa nelle parti portanti, è priva del nulla osta per la sicurezza, i bambini della scuola materna emigreranno verso la scuola dei Terzi. Dovranno attendere il 21 settembre, per indossare il grembiule, i 108 studenti della frazione Due Casette, ai prefabbricati che li accoglieranno per l’anno didattico mancano le certificazioni dei collaudi definitivi, ma nel giro di una settimana banchi e corridoi si popoleranno di zainetti e merende. “I giorni di scuola persi all’inizio dell’anno – continua l’assessore Zito – verranno comunque recuperati, stiamo facendo il possibile per salvaguardare il diritto allo studio e per scongiurare i doppi turni, soluzione non gradita alle famiglie”. Nonostante la riapertura delle scuole, non viene annullato il corteo di protesta organizzato dal comitato dei Terzi, previsto per lunedì mattina alle otto. Il comitato inizialmente rivendicava strutture scolastiche e ora strade più sicure per raggiungere la frazione etrusca, il parroco Don Luigi Bergamin, nei giorni scorsi, aveva persino espresso la volontà di incatenarsi al palazzo di piazza Risorgimento pur di ottenere risposte concrete . Il sit-in si terrà davanti al palazzo comunale, mentre una parte della popolazione manifesterà davanti alla scuola.

ULTIME NEWS