Pubblicato il

Senza lavoro minaccia di darsi fuoco in Comune

CIVITAVECCHIA – Caos questa mattina, poco prima della dieci, in Comune. Un pregiudicato civitavecchiese di 27 anni, portando con sé anche la figlia di soli due anni, ha minacciato, tanica di benzina alla mano e accendino, di darsi fuoco.
«Fatemi lavorare, aiutatemi» ha detto, preoccupato e piuttosto agitato.
Con lui, in assenza del sindaco Moscherini, ha parlato il capo di gabinetto Francesco Grechi che ha cercato di tranquillizzare il giovane, convincendolo a desistere dal compiere il folle gesto e prendendo a cuore la sua storia. Sono stati così allertati i servizi sociali che si sono impegnati a dare una mano al ragazzo e alla sua famiglia.

ULTIME NEWS