Pubblicato il

Seport, Garcia si dimette da direttore commerciale

Il presidente ieri ha comunicato la decisione al consiglio di amministrazione della società portuale. Scelta politica: continuerà ad occuparsi del settore marketing con una delega del cda

Il presidente ieri ha comunicato la decisione al consiglio di amministrazione della società portuale. Scelta politica: continuerà ad occuparsi del settore marketing con una delega del cda

GINOCIVITAVECCHIA – Gino Lorenti Garcia si è dimesso da responsabile commerciale della Seport. L’ex segretario del Prc ha mantenuto la carica di presidente della società di servizi di interesse generale del porto di Civitavecchia che si occupa della gestione dei rifiuti e del verde nello scalo.

La decisione – che lo stesso Garcia, oggi irreperibile, al momento non ha commentato – è stata comunicata al consiglio di amministrazione dell’azienda nella seduta di ieri. Da un punto di vista operativo, il presidente continuerà a svolgere anche le funzioni di direttore commerciale: il cda, infatti, prendendo atto delle sue dimissioni da funzionario, gli ha conferito comunque la delega ad occuparsi delle questioni legate al marketing ed all’acquisizione di nuovi clienti e commesse per la Seport. Le dimissioni di Garcia hanno soprattutto un significato politico: da un lato, infatti, lui stesso aveva tenuto a «distinguere questo caso da altre situazioni del passato, che potrebbero sembrare simili, ma in sostanza non lo sono». D’altro canto non è da escludere che la decisione sia maturata anche per non creare imbarazzi al gruppo di riferimento dello stesso Garcia, ossia Sinistra e Libertà. E’ anzi probabile che proprio lo strettissimo rapporto che da anni lega Garcia ed Enrico Luciani abbia influito sulla scelta di dimettersi, proprio «per non essere uguali agli altri che abbiamo sempre criticato per certi comportamenti», come hanno sempre rivendicato, nel fare politica, lo stesso presidente della Compagnia portuale ed i suoi ‘‘compagni’’, da Gino De Paolis, fino proprio all’altro Gino, che del gruppo è sempre stato considerato un po’ il filosofo politico o l’ideologo.

ULTIME NEWS