Pubblicato il

Sequestrati 15mila giubbotti realizzati con pelli di procione

CIVITAVECCHIA – Quindicimila giubbotti realizzati con pelli di procione, importati illegalmente dalla Cina, sono stati scoperti dal Corpo Forestale dello Stato, impegnato in una consistente attività di contrasto del contrabbando di animali nel Lazio. Un’operazione che è partita nelle scorse settimane dopo che a Fiumicino gli agenti hanno rinvenuto nella valigia di un uomo diretto a Tripoli, circa venti piccoli pappagalli pigolanti, dal valore di 3 mila euro ciascuno. Raddoppiati i controlli e incrementati quindi i sequestri: insieme ai capi di abbigliamento sequestrati a Civitavecchia, la Forestale ha messo le mani su alcune specie protette rinvenute a Fiumicino, oltre che su introvabili farfalle dell’Amazzonia, zanne di avorio e borse in pelle di coccodrillo.

ULTIME NEWS