Pubblicato il

Sgomberata una baraccopoli di rumeni

Sinergia operativa tra Polizia e i vigili urbani: Lucchesi e Sisti dichiarano guerra agli accampamenti. Questa mattina dieci agenti hanno colto di sorpresa i nove occupanti che dormivano in mezzo al fango Cinque donne e quattro uomini identificati: uno di loro ha precedenti per sfruttamento della prostituzione

Sinergia operativa tra Polizia e i vigili urbani: Lucchesi e Sisti dichiarano guerra agli accampamenti. Questa mattina dieci agenti hanno colto di sorpresa i nove occupanti che dormivano in mezzo al fango Cinque donne e quattro uomini identificati: uno di loro ha precedenti per sfruttamento della prostituzione

LUCCHESICIVITAVECCHIA – Guerra alle baraccopoli nelle campagne civitavecchiesi. L’arrivo del nuovo dirigente del commissariato, Giovanni Lucchesi, ha aperto una nuova stagione di collaborazione tra la Polizia di Stato e la Polizia municipale, con il risultato che ha portato ad un immediato incremento dei controlli, sia in città che nei fondi agricoli. All’alba di questa mattina i vigili urbani agli ordini del tenente colonnello Carlo Sisti e gli agenti della Polizia hanno sgomberato un accampamento individuato in località Zampa d’Agnello: oltre dieci gli agenti impegnati, che hanno colto di sorpresa i nove rumeni ammassati in alcune roulotte, proprio a ridosso del quartiere Campo dell’Oro, interessato nei mesi scorsi da episodi di furti in appartamenti privati. Vigili e poliziotti in poche ore hanno identificato quattro uomini e cinque donne, tutti di nazionalità rumena e di età compresa fra i venticinque e i cinquant’anni, tra i quali un individuo con precedenti penali per sfruttamento della prostituzione e una ragazza già segnalata alle autorità competenti, in quanto trovata tempo fa in un’altra baraccopoli. Per via della forte pioggia non è stata eseguita la rimozione delle strutture, tra cui una roulotte con lo stemma della Croce Rossa Italiana. Prevista per domani la bonifica dell’area con l’ausilio dei tecnici comunali. Sul posto questa mattina anche alcuni operatori dei Servizi sociali, che hanno prestato assistenza alle nove persone che, da chissà quanto tempo, vivevano in condizioni POLIZIAprecarie. Gli stranieri sono stati invitati ad allontanarsi da Zampa d’Agnello. Un’attività di prevenzione, quella portata avanti da Lucchesi e Sisti, destinata a sfociare in nuovi interventi finalizzati al controllo di nomadi e stranieri presenti sul territorio.

ULTIME NEWS